David di Donatello, Fiorello: "Una tristezza infinita"

Fiorello demolisce i David di Donatello in onda su Rai 1, lo show è stato condotto da Carlo Conti

David di Donatello, Fiorello: "Una tristezza infinita"

I David di Donatello per Fiorello si è trattato di "una passerella senza show", dove "lo spettacolo era assente". Un commento a margine del programma condotto da Carlo Conti senza pietà: "Se è così non lo fare in prima serata su Rai 1" continua Fiorello.

Fiorello critica i David di Donatello

“Da sempre sono cosi, non si tratta di presentazione, è il cinema italiano. Per loro il pubblico non esiste, ci facciamo la nostra bella festicciola e ci premiamo. Gli argomenti erano di una tristezza infinita. Mi piacerebbe un giorno che venisse premiata una bella commedia" dice Fiorello. Lo showman poi entra nei particolari e sottolinea: "A parte il momento di Muccino, che era dedicato al pubblico che va a vedere questi film, io francamente a parte Dogman, Loro, e quello di Guadagnino gli altri film non li conoscevo, non ne avevo mai sentito parlare. Un po’ se la cantano e se la suonano. C’erano cinquine di film che erano disgrazie, cinque argomenti pesanti, come se la commedia – noi che eravamo la patria della commedia - non esistesse per questo tipo di premi".

Infine arriva il commento su Nanni Moretti: "Tra le inquadrature fatte al pubblico ad un certo punto vedo Nanni Moretti...Nanni Moretti non ci va a fare quello che sta lì a dire ’vediamo se vinco io’. Deve essere certo della vittoria. È un mio pensiero".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti