E quel racconto choc di Tommaso Zorzi. "Ho subito violenza ma nessuno mi ha difeso"

Altra rivelazione senza precedenti al Grande Fratello Vip e questa volta è Tommaso Zorzi a confessare un trauma subito che non riesce proprio a dimenticare

In questa edizione del Grande Fratello Vip, la seconda condotta da Alfonso Signorini, gli inquilini stanno regalando grandi sorprese al pubblico. Che sia una litigata di troppo o una rivelazione sussurrata, pare che i "vip" in gara abbiano trovato il modo di far parlare di sé (nel bene o nel male). Come accade a Tommaso Zorzi che, nel pomeriggio di sabato 10 ottobre, si è lasciato andare a una confessione molto intima durante una chiacchierata con Stefania Orlando. Una rivelazione molto forte che sicuramente sarà approfondita durante il serale di lunedì prossimo. Tutti conoscono lo Zorzi polemico, istrionico e irriverente, ma nessuno fino a questo momento aveva conosciuto il suo lato "oscuro", segnato da una violenza fisica che ancora oggi non riesce a dimenticare.

Come ha raccontato il giovane influencer, Zorzi avrebbe subito una violenza da un suo ex ragazzo, la cui identità resta segreta. "Quando è un uomo a subire violenza da parte di un altro uomo non viene mai considerato al pari di una violenza su una donna – afferma -. Una violenza però è una violenza". Tutto sarebbe avvenuto fuori un locale di Milano molto tempo prima che Tommaso Zorzi fosse ingaggiato per partecipare al programma di Mediaset. "Per me è stato traumatico. Ho rimosso l’accaduto solo per proteggermi, ma non ho dimenticato il dolore subito – aggiunge -. Ricordo che non eravamo da soli, io e lui. C’erano anche i suoi amici. Hanno visto tutto e nessuno mi ha difeso –continua-. Se dovessi spiegare l’ordine degli eventi è impossibile. Non so neanche cosa è successo e quanto è durato". Ma nonostante i ricordi vani e fumosi, il concorrente non lesina di certo nei dettagli.

"Ho chiamato un taxi ma, in quelle condizioni, nessuno mi voleva caricare –continua nel suo racconto-. Ero una maschera di sangue. Per cercare di fuggire da lì ho dovuto chiamare l’autista di una mia amica, che tra l’altro era pure a New York quando sono stato aggredito. Ero solo e insanguinato". Tommaso Zorzi appare molto provato nel rivelare questa pagina così complicata del suo passato, per fortuna ha trovato in Stefania Orlando una spalla su cui piangere. "Una violenza è una violenza. È grave in entrambi modi", afferma.

Quanto raccontato da Tommazo Zorzi lascia nello sgomento tutto il pubblico del web. Una rivelazione che non passa inosservata che si unisce a quella di Maria Teresa Ruta, anch’essa molto grave, rivelata di fronte le telecamere.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.