Elena Santarelli: "Ho chiesto di vedere il tumore di mio figlio"

Ospite di Paola Perego a Non Disturbare, Elena Santarelli confessa di aver chiesto di vedere il tumore di suo figlio: "Dopo aver guardato il mostro cattivo mi sono data pace"

Elena Santarelli: "Ho chiesto di vedere il tumore di mio figlio"

Ospite di Paola Perego nella prima puntata della seconda edizione di Non Disturbare, Elena Santarelli è tornata a parlare della malattia del figlio e si è lasciata andare ad una confessione straziante: "Ho voluto vedere il tumore di Giacomo".

Ogni volta che Elena Santarelli ripercorre il periodo di sofferenza del suo bambino, è un colpo al cuore per chi ascolta. Ora che il piccolo Giacomo - figlio della showgirl e del calciatore Bernardo Corradi - ha superato il momento più buio, Elena si mostra battagliera e determinata: "È come se si stesse giocando una partita di calcio. Il primo tempo l'abbiamo superato, ora ci sono tantissimi piccoli tempi supplementari da vincere". "Ok, hai finito di fare tutte le terapie e sei completamente pulito da cellule tumorali, i dottori hanno detto che sei in follow-up ma per i prossimi cinque anni e per altri anni seguiranno dei controlli in cui si spera che non si ripresenti più quella cosa lì", ha spiegato la donna.

Elena Santarelli ha confessato la difficoltà di spiegare a un figlio piccolo una così tragica situazione. "Quando a volte diciamo ai nostri figli 'ti proteggerò da tutto e tutti' in parte è un po’ una bugia, perché non può essere vera questa cosa", ha aggiunto con crudo disincanto. Nell'intimità della chiacchierata con Paola Perego, la Santarelli si è aperta a una rivelazione inaspettata e lancinante: "Ho visto il tumore che Giacomo aveva, l’ho visto in fotografia".

Elena Santarelli spiega di essere stata lei a fare questa controversa richiesta, lasciando di stucco anche la dottoressa che aveva in cura il bambino: "Quando l’ho chiesto all’oncologa mi ha detto: ‘ma sei pazza?!’. Io ho detto sì". La showgirl prova a definire meglio questa sua particolare esigenza: "Mi manca un pezzo di questo puzzle, ho tutti i personaggi e mi manca il mostro cattivo".

La visione del "mostro cattivo" è stato un momento duro ma utile per Elena: "Me lo immaginavo diversamente, era orrendo!". "Però una volta che l’ho visto mi sono data pace", chiosa caparbia questa mamma guerriera.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook?

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica