Esce di scena il "campioncino" di Caduta Libera. La commozione di Nicolò Scalfi

Dopo 88 puntate di Caduta Libera il campioncino Nicolò Scalfi perde la sfida e in studio ci sono lacrime di commozione

Nella puntata di Caduta Libera andata in onda sabato 6 luglio, il giovane Nicolò Scalfi non ha resistito al peso della sfida e ha dovuto cedere il testimone a un nuovo campione. Il concorrente che ha tenuto con il fiato sospeso il pubblico dello show condotto da Gerry Scotti ha perso. In studio ci sono state lacrime di commozione.

Dopo tre mesi, 88 puntate e un montepremi di 651mila euro, il campioncino di Caduta Libera si ritira dal gioco di Canale 5, perde la sfida e cade nella botola, non riuscendo a indovinare la parola “coniglietto”. Ma la sua partecipazione è già record, essendo entrato di diritto nella storia dei quiz italiani. C’è commozione sia da parte del campione che da parte di Gerry Scotti, il quale ha sempre tifato per il ragazzo di appena venti anni, idolo di Caduta Libera. "Il mio è un pianto di gioia – confessa poco prima di lasciare la trasmissione -. È stata un’esperienza bellissima che non potrò mai dimenticare. Ringrazio tutti ma te in particolare – rivolgendosi a un Gerry altrettanto commosso -. Non posso che essere grato a tutti voi. Complimenti agli sfidanti e in particolare a Francesco".

Il conduttore di Caduta Libera risponde poi alle parole di Nicolò. "Questo è un momento che non avrei mai voluto celebrare, ma è la regola. Lo show continua – afferma -. Lo abbiamo avuto qui per tre mesi ma tornerà per il torneo dei campioni. Ne ho visti tanti di ragazzi, ma lui a soli 20 anni è uno dei più grandi".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di d-m-p

d-m-p

Dom, 07/07/2019 - 13:54

finalmente , che palle tutte le sere le stesse cose , un po' di spazio anche agli altri ......

gedeone@libero.it

Dom, 07/07/2019 - 14:42

Sei invidioso?

DIAPASON

Dom, 07/07/2019 - 16:45

quando (raramente) vedevo questo personaggio mi veniva in mente la rubentus, sicuramente bravo,ma quanti aiutini, alcuni al limite del lecito

veromario

Lun, 08/07/2019 - 10:20

GERRY ha fatto la sua parte,spesso lo ha aiutato oltre il limite del lecito. comunque è stato bravissimo.

ARNJ

Lun, 08/07/2019 - 10:21

Ci vorrebbe un regolamento che limiti a 10/20/30 volte la presenza di un campione nella trasmissione,altrimenti la faccenda stufa. In questo caso,non voglio negare la preparazione del campione che ha resistito 88 volte, ma sinceramente e tutti lo hanno notato,la simpatia dello zio Gerry verso di lui è stata determinante e certi suggerimenti troppo evidenti. Anche queste cose non vanno bene. E' un gioco,si vincono anche soldoni,e la serietà è d'obbligo. Comunque niente di personale contro nessuno,solo una mia constatazione.

Ritratto di bet_65

bet_65

Lun, 08/07/2019 - 10:51

Chi troppe volte vince alla lunga stanca, vale in tutto sport compreso