Un’esperta di linguaggio del corpo: "Harry e Meghan non in sintonia"

Gli esperti reali commentano la distanza tra Meghan, che al Commonwealth Day Service si è goduta come una vera star il suo ultimo giorno da reale, e il marito, triste e pensieroso, che ha fatto di tutto per non incrociare l'obiettivo dei fotografi

L’ultimo impegno da reali senior del Principe Harry e di sua moglie Meghan Markle è stato analizzato sin nei minimi dettagli dai media di tutto il mondo che,oltre ad affidarsi, nei loro commenti, ad insider di Buckingham Palace ed esperti reali, hanno indagato anche il linguaggio del corpo dei Duchi del Sussex che, secondo Express UK, è indicativo di "come non siano connessi l’un l’altra, anzi".

Secondo il tabloid britannico basta osservare le tantissime fotografie in cui la coppia viene ritratta in primo piano dai fotografi quando si concentrano su loro due lasciando a margine gli altri protagonisti del Commonwealth Day Service presso l'Abbazia di Westminster, come William e Kate. È stato notato che, quando i paparazzi fotografano i Sussex, Meghan Markle cerca sempre di centrare l’obiettivo, mettendosi in posa con un sorriso ben studiato, mentre Harry sfugge dai fotografi, guarda sempre altrove. "Il Duca era infastidito dai fotografi e guardava ovunque tranne che nella loro direzione, mentre Meghan, abituata ai photocall sui red carpet americani, fissava fiera l’obiettivo, cercando di farsi ritrarre al meglio. Il suo sguardo, come si nota negli scatti diramati dalle diverse agenzie fotografiche presenti, è sempre puntato verso le macchine fotografiche. Ammicca e sorride felice".

Come fa notare il tabloid non è certo la prima volta che succede. Se Harry evita sempre di guardare in direzione dei fotografi, "non permettendo loro di realizzargli quasi mai delle foto ben riuscite", Meghan, all’opposto del marito, è sempre in posa. "Sono completamente sfasati – commenta un esperto reale – Harry ha passato la vita ad evitare i paparazzi e li incolpa per quanto successo a sua madre, mentre lei, che è una vera diva, adora farsi ritrarre. Non potrebbero essere più diversi". Innumerevoli le foto in cui, mentre lui ha lo sguardo basso o fissa un punto a lato la moglie è invece perfettamente centrata e protagonista dell’immagine. Rarissime, tranne quelle istituzionali e qualcuna privata, le immagini in cui entrambi fissano all’unisono l’obiettivo dei fotografi.

Al Commonwealth Day Service, come scrive il tabloid, "Harry sembrava di umore molto cupo, mentre lei si godeva la sua ultima uscita pubblica da reale. Non erano in sintonia nemmeno nello stato d’animo, con lei che non faceva nulla per tirare sù il morale del marito… Voleva lasciare di sé un ricordo da diva e c’è riuscita perfettamente. Alla fine, quando è salita in macchina al termine della funzione e ha ritardato di qualche istante la chiusura della sua portiera per permettere alla stampa di scattare le foto dei suoi ultimi istanti da reale, aveva uno sguardo trionfante".

L'esperta di body language, Lillian Glass, ha fatto notare in una intervista rilasciata a E! quanta differenza esista tra i Cambridge e i Sussex. Guardando il video del Commonwealth Day Service, ha fatto notare come "Kate e William siano sempre al passo, perfettamente connessi l’un l’altra. Sorridono insieme ai fotografi, salutano insieme e quando uno torna composto lo fa anche l’altra. Una comunione di intenti davvero perfetta. Assolutamente improvvisati, invece, i Sussex in cui Meghan è solita rubare la scena al marito. Harry è spesso distratto, guarda in basso, a destra, sinistra, mai verso i fotografi. Apposta. Lei invece ha un solo obiettivo: i paparazzi".

Secondo Lillian Glass "Harry e Meghan al Commonwealth Day Service erano completamente sfasati mentalmente. Lei faceva la diva e lui stava dicendo addio al mondo in cui è cresciuto. Si capisce molto dello stadio di una relazione da eventi del genere e la mia esperienza tratteggia Meghan come una persona che ama accentrare tutte le attenzioni su di sé. Basti pensare al colore sfacciatamente sgargiante dell’abito che indossava. Ha lasciato Harry da solo con i suoi pensieri, in quella che è stata emotivamente una delle giornate più pesanti della sua vita".

Secondo l’esperta “era palese quanto Meghan fosse molto felice, del tutto a suo agio in quella situazione, alla perenne ricerca dei fotografi con lo sguardo, mentre il marito sembrava molto cupo e pensieroso”. E ancora: "Cosa mai poteva importarle di come stesse Harry? Quello era il suo momento, lo sapeva bene ed è uscita di scena da vera star, portando con sé quasi il 'peso morto' di un uomo che ai sudditi inglesi è sembrato sperso e triste", ha concluso.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.