Cultura e Spettacoli

Fabrizio Moro confessa: "La fede mi ha salvato nella vita"

Il cantautore di "Portami via", Fabrizio Moro, ha dichiarato di essere credente e che la fede in Dio gli ha salvato la vita

Fabrizio Moro confessa: "La fede mi ha salvato nella vita"

Lo scorso lunedì 10 giugno, è stata trasmessa la maratona benefica "Con il cuore nel nome di Francesco" condotta da Carlo Conti su Rai 1. L'evento televisivo, registratosi nella Piazza Inferiore della Basilica di San Francesco d'Assisi, ha visto molti artisti italiani di successo presentarsi sul palco. Tra gli ospiti d'onore del programma benefico, è apparso il cantautore capitolino Fabrizio Moro, il quale ha esibito il suo nuovo singolo dal titolo sibillino "Ho bisogno di credere". Una canzone che muove le coscienze a credere che ci sia qualcosa di più profondo oltre quello che si vede e che Dio, nell'accezione più generale della sua identità, è il motore propulsore della vita.

Fabrizio Moro e la fede a "Con il cuore nel nome di Francesco"

Alla manifestazione benefica dei frati del Sacro Convento di Assisi, Fabrizio Moro ha esibito anche il suo brano sanremese "Portami via" e ha poi voluto spiegare il significato del suo nuovo singolo, "Ho bisogno di credere": “Ho cercato di raccontare a mio modo la visione della fede, la fede che ho nella vita.

Perché sono sempre stato, fortunatamente non so perché, una persona che si sveglia, mette i piedi a terra ed è sempre convinta che può essere un giorno migliore”. L'artista ha aggiunto: “Sono un ottimista di natura e la fede mi ha salvato spesso nella vita”.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook?

Commenti