Fedez: "Sono influenzato, ma non facciamoci prendere dall’isteria"

Nelle ultime ore, Fedez ha segnalato agli utenti sui social-media un disservizio del numero verde 800 894 545, istituito dalla Regione Lombardia affinché non venisse intasato il numero 112 per le emergenze

Il Coronavirus ha investito anche il Bel Paese, dove ad oggi si contano all'incirca 230 casi di contagi e sei morti. E gli ultimi aggiornamenti di cronaca sulle infezioni da COVID-19 hanno colpito nel profondo anche i personaggi del mondo dello showbiz. Tra cui Fedez. Il rapper di Cigno nero nonché marito di Chiara Ferragni ha inviato un messaggio ai suoi fedeli sostenitori, nel quale ha invitato tutti a non finire in preda al panico: "In tanti mi state scrivendo preoccupati: sì, sono influenzato, ma non facciamoci prendere dal panico e dall’isteria di massa”. E alla consorte, che intanto era distesa su un divano e con uno smartphone tra le mani, ha chiesto: "Sei in ansia?". La risposta della fashion blogger è stata secca e senza giri di parole: "Sì".

Insomma, c'è tanta preoccupazione in Italia e nel resto del mondo, per quanto si è appreso negli ultimi giorni sui molteplici casi di infezioni da Coronavirus accertati. E sempre in merito all'emergenza sanitaria in questione - che sta interessando l'Italia- il rapper ha voluto contestare fermamente il rincaro dei disinfettanti come l'Amuchina, riscontrato sui siti di rivendita tra cui Amazon. “Sono indignato”, ha così espresso tutta la sua delusione.

E in un nuovo post pubblicato sul suo profilo Twitter, ha voluto condividere un messaggio per segnalare il disservizio riscontrato dagli utenti del numero verde 800 894 545 (istituito dalla Regione Lombardia affinché non venisse intasato il numero per le emergenze 112, ndr), a conclusione del quale ha taggato il sindaco di Milano: "Pare che il numero 112 per la Lombardia non funzioni a dovere. Condivido sperando possa arrivare a chi di dovere @BeppeSala". "Avviso urgente su Coronavirus -si legge, nello specifico, nel messaggio condiviso dal cantante -. I centralini 112 della Lombardia sono in tilt, perché tutti stanno telefonando e non per emergenze, ma per informazioni sul Coronavirus. La Regione Lombardia ha istituito il numero verde 800 894 545, in modo da liberare il 112. Condividete".

E sotto il post in questione, non sono mancati i commenti del web. "Sai che @BeppeSala è il sindaco di Milano e non il presidente della Regione Lombardia?", ha chiesto a Fedez, qualcuno. "E questi soggetti che informazioni devono chiedere di grazia -si è chiesto, poi, un altro utente-, che non sia stato già detto milioni e milioni di volte? Lasciate libero il numero per chi ne ha veramente bisogno!".

Intanto, sui social network è stato divulgato il decalogo fornito dal Ministero della salute, degli accorgimenti da seguire per prevenire nuovi contagi da Coronavirus.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.