FuoriSerie

Torna un grande classico delle fiction, ma completamente rivisitato. Stiamo parlando della serie Poldark. È molto probabile infatti, se avete più di 30 anni, che vi ricordiate l'originale, sempre prodotta dalla Bbc. Tra il 1975 e il 1977 furono realizzate due stagioni che andarono in onda in oltre 40 paesi, divenendo una delle serie tivù britanniche di maggiore successo di tutti i tempi. Ora la Bbc ha rispolverato questo grande classico in una nuova versione, che dal 18 novembre andrà in onda su La Effe (21,10). Alla base della trama restano i due romanzi Ross Poldark (1945) e Demelza (1946), scritti da Winston Graham. Ma la narrazione è decisamente più briosa e moderna rispetto alla prima versione. Quanto invece agli ambienti e ai fatti è probabile che sappiate già di cosa tratti questo dramma storico. Siamo nella seconda metà del Settecento e Ross Poldark torna alle sue miniere di rame in Cornovaglia dopo aver combattuto per il suo Paese nella Guerra d'indipendenza americana per tre anni. Una guerra brutta e perduta che lo ha tenuto lontano dalla sua amata Elizabeth.

Come un novello Ulisse, scopre che molte cose a casa sono cambiate: suo padre è morto, il suo patrimonio è in rovina e Elizabeth è diventata la promessa sposa di suo cugino Francis. Bisognoso di aiuto, assume una nuova cameriera, Demelza, dopo averla salvata da un pestaggio. Deciso a rimettere in piedi la sua miniera di rame, deve però affrontare le angherie di George Warleggan, ricco banchiere del luogo. Niente di nuovo sotto il sole, però un prodotto di assoluta qualità. Vecchia trama fa buon brodo (basta riscaldarlo).

Commenti