Guendalina Tavassi, la verità sul revenge porn

Guendalina Tavassi lancia un appello a chi le ha rubato alcuni video e foto hot dal suo telefonino e a darle supporto scende in campo il marito Umberto

Un grave fatto di revenge porn è accaduto alla showgirl Guendalina Tavassi a cui sono stati sottratti dei video hot fatti per il marito e poi diffusi in rete su siti porno. Dopo gli appelli della Tavassi a parlare questa volta è il marito Umberto, che è amareggiato e dispiaciuto sia per il fatto avvenuto, ma anche per tutte le persone che stanno speculando e raccontando bugie su questa situazione. Guendalina aveva raccontato di essere stata presa di mira da un hacker che le avrebbe rubato i video destinati solo al marito spesso lontano da casa per lavoro. Ma non è solo questo, come racconta il marito, la bufera si è scagliata proprio su di lei. “ Che è stata accusata di tante falsità - racconta - Io sono venuto a conoscenza che giravano questi video da mia sorella. Ero incredulo e non riuscivo a capire. Non so quanti ne girano o dicono che girano, io ne ho visto uno, gli altri, seppur conoscendoli, non li ho voluti vedere".

E poi continua: "Ho avvertito io Guendalina che stava tornando dal parco con i bambini. In dieci minuti la cosa si è sparsa a macchia d’olio, tutti che ci contattavano è stato l’inferno”. Si tratta, come racconta un esperto di informatica, di un caso di “Fishing” (letteralmente pesca ndr) ovvero quando vengono inviate mail da account falsi del tutto simili a quelli come Google o Apple e cliccandoci sopra si ha l’accesso all’I cloud dell’utente dove poi si rubano i contenuti.

Quello successo a Guendalina non è comunque il primo caso, anche alla showgirl Francesca Giuliano la maggiorata di “Avanti Un altro” ha subito un episodio simile anche senza aver mai girato video hot. Le sono state prese alcune foto dal suo Instagram e usate come trappola per accedere a siti porno e quindi guadagnare con gli accessi. “Questo però significa che se su google viene digitato il mio nome, accanto ai miei lavori escono anche questi” racconta sconsolata. Da qui si può comprendere anche la gravità in termini psicologici che situazioni del genere creano. Ed è proprio di questo che parla anche il marito di Guendalina. “Lei è una donna forte e sta cercando di tornare alla quotidianità, io invece l’ho presa proprio male - racconta- soprattutto da uomo perché non posso sopportare che qualcuno guardi immagini di mia moglie che sono solo nostre”.

A consolarlo però arriva proprio Guendalina, che non solo lo raggiunge in collegamento ma in un video lancia un appello rivolto sia a chi le ha sottratto i video, ma anche a tutte le donne: “Io sono sempre stata forte e ho imparato dalla vita a rialzarmi da sola. Volevo parlarne per dare forza a tante donne che hanno subito la mia stessa situazione e dire alle persone che pensano che ho architettato tutto pur di andare televisione, che io in televisione ci andavo già da prima. In ultimo dico a tutte quelle che hanno vissuto una vicenda simile alla mia, di fregarsene dei commenti delle persone, di “vestirsi” di un bel sorriso ed andare avanti, perché chi deve vergognarsi sono chi ruba e diffonde l’intimità delle persone”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.