"Ferragni non ha detto nulla sul Covid", "Informati": è scontro tra la Daniele e Fedez

Botta e risposta tra Eleonora Daniele e Fedez con oggetto Chiara Ferragni, dopo alcune frasi della conduttrice sull'influencer che non sono piaciute al rapper

È indubbio che i social siano un'ampia cassa di risonanza di quanto accade in tv e così è stato per le parole di Eleonora Daniele su Chiara Ferragni, pubblicate su Instagram e così arrivate anche a Fedez, che le ha commentate con veemenza, com'è normale quando un marito vuole difendere sua moglie. Trovatasi nel mezzo della tempesta, la conduttrice di Storie Italiane ha poi detto la sua, ridimensionando la questione e progendo le sue scuse per l'omissione dalla quale è nato tutto.

"Non ha detto nulla sul COVID. Una che ha così tanti follower, che è così conosciuta e amata dovrebbe avere una responsabilità verso i ragazzi oggi. Qualche messaggio in più di un certo tipo dovrebbe arrivare", ha detto Eleonora Daniele riferendosi a Chiara Ferragni nell'estratto del programma che in queste ore circola in rete. Simona Ventura, in collegamento per parlare del docufilm e dell'intervista andata in onda su Rai2, ha voluto ricordare l'impegno dell'influencer nei primi momenti della pandemia, quando a marzo ha lanciato la raccolta fondi per la realizzazione della terapia intensiva dell'ospedale San Raffaele di Milano. Immediata la risposta di Eleonora Daniele: "Stiamo parlando di marzo e aprile, durante il lockdown, ma ultimamente non l’abbiamo sentita parlare di questo". Infine, nell'ultima parte della clip che circola in rete, la Daniele fa un riferimento al Codacons, associazione dei consumatori con la quale i Ferragnez da tempo hanno qualche problema: "C’è il Codacons che ha fatto una denuncia, tra l’altro il Codacons è un’associazione di consumatori molto importante per la quale io ho grandissima stima".

Immediata la reazione furente di Fedez, che si è esposto per difendere sua moglie: "Una giornalista che arriva direttamente dal Grande Fratello, con questo tono inquisitorio, si permette di dire che mia moglie avrebbe dovuto fare di più, nonostante lei non ricopra un ruolo politico. Invece la giornalista lavora per un servizio pubblico pagato dallo Stato, avrebbe dovuto informarsi di più sulle cose. Ci penso io a rinfrescarle la memoria e a fare il lavoro che non ha fatto in questi giorni". Fedez ha, quindi, ricordato la raccolta fondi ma anche il lavoro fatto da Chiara Ferragni durante l'estate, quando ha fatto visita, con tanto di servizi social, ad alcune eccellenze turistiche del Paese. Infine, Fedez ha attaccato la Daniele per aver espresso la sua stima al Codacons: "Riguardo l’attestato di stima del Codacons, si domandi che cosa ha fatto il Codacons durante il lockdown. Informarsi sarebbe il suo lavoro, ma evidentemente non ha voglia di fare questo". Parole di fuoco da parte del rapper, che ha parlato dela diatriba nata dall'esposto del Codacons contro la raccolta fondi.

Qualche ora dopo, Eleonora Daniele ha chiarito il senso del suo discorso, scusandosi per non aver fatto cenno all'impegno di marzo dell'influencer: "Ieri parlando di Chiara Ferragni ho lanciato una bellissima copertina su di lei. È vero, ho dimenticato del grande impegno sulla raccolta per ospedale covid, e me ne scuso. A dimostrazione della mia buona fede ho trasmesso l’anticipazione della sua intervista con Simona Ventura". Anche il Codacons, coinvolto, ha detto la sua in difesa della conduttrice: "L'associazione esprime solidarietà alla conduttrice Rai Eleonora Daniele, aggredita e insultata sul web da Fedez solo per aver posto ieri una domanda su Chiara Ferragni. L'arroganza del rapper, totalmente incapace di accettare critiche od opinioni diverse dalla sua, rappresenta una deriva estremamente pericolosa e che, considerato il suo forte seguito sui social, rischia di avere effetti disastrosi nella campagna contro la violenza in rete. Una situazione che le società che gestiscono i social network non possono più ignorare".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.