"Sono stati loro a imporlo": l'ultimo schiaffo di Harry e Meghan alla Regina

Il coautore del libro “Finding Freedom” rivela un retroscena che potrebbe ribaltare ciò che credevamo di sapere sulla presenza di Harry e Meghan al Trooping The Colour

"Sono stati loro a imporlo": l'ultimo schiaffo di Harry e Meghan alla Regina

Sarebbero stati Harry e Meghan a chiedere alla regina Elisabetta di non partecipare al saluto dal balcone di Buckingham Palace, durante il Trooping the Colour del prossimo 2 giugno. A svelare questo sorprendente dettaglio è Omid Scobie, coautore della biografia sui Sussex “Finding Freedom”. Sembra addirittura che i duchi abbiano contrattato con Sua Maestà riguardo la loro partecipazione agli altri eventi in programma per il Giubileo di Platino. Laversione di Scobie, seppur non confermata dai diretti interessati, potrebbe cambiare, almeno in parte, la percezione che giornali, pubblico ed esperti hanno della partecipazione del principe Harry e di Meghan Markle ai festeggiamenti per i 70 anni di regno della sovrana.

Nessuna imposizione

“In seguito a una lunga riflessione la Regina ha deciso che la tradizionale apparizione sul balcone per il Trooping The Colour di giovedì 2 giugno sarà quest’anno limitata a Sua Maestà e ai membri della famiglia reale con incarichi pubblici ufficiali in nome della Regina”. Con questa dichiarazione, all’inizio di maggio 2022, Buckingham Palace ha reso noto che il tradizionale saluto dei Windsor dal balcone del Palazzo, durante il prossimo Trooping The Colour, sarà limitato ai soli “working members” della famiglia, ovvero coloro che lavorano al servizio di Sua Maestà attraverso incarichi ufficiali. Ciò significa che Harry e Meghan, come pure il principe Andrea, risultano esclusi dall’evento. L’annuncio è stato interpretato come uno smacco ai Sussex, una sorta di rivalsa dopo l’intervista a Oprah Winfrey del marzo 2021 e la prossima pubblicazione della scottante autobiografia di Harry.

In soccorso dei duchi, però, è arrivato Omid Scobie, coautore del libro “Finding Freedom”, il quale ha spiegato su Yahoo News che le cose non starebbero proprio così: “Come spesso accade in casi simili, la realtà è molto meno complicata [di quanto si pensi] quando senti che che il principe Harry aveva già parlato con sua nonna riguardo alla possibilità di non partecipare al Trooping The Colour prima dell’annuncio…”.

Omid Scobie ritiene che l’assenza di Harry e Meghan dal balcone del Palazzo non sia “una sorpresa”, ma tutto sarebbe stato deciso durante l’incontro segreto tra i Sussex e la Regina avvenuto lo scorso 13 aprile al Castello di Windsor. I duchi avevano fatto tappa a Londra prima di prendere parte agli Invictus Games che quest’anno si sono svolti in Olanda. In quell’occasione, rivela Omid Scobie, “entrambe le parti” sarebbero giunte alla conclusione “che fosse più appropriato per i Sussex non comparire sul balcone”. Secondo il giornalista non sarebbe stata la Regina a imporre la sua volontà, ma Harry e Meghan a decidere di voler tenere un basso profilo.

La Regina vuole vedere William e Harry insieme

Secondo Omid Scobie, o almeno questo sembra di intuire, non sarebbe stata la royal family a escludere i duchi di Sussex, ma questi ultimi a non desiderare di essere sul balcone per il Trooping The Colour. Il giornalista ha aggiunto che Harry e Meghan sono comunque “molto lieti” di partecipare agli altri eventi del Giubileo di Platino, come il National Service of Thanksgiving che si terrà alla St. Paul’s Cathedral il 3 giugno 2022. C’è grande attesa anche per l’incontro tra William e Harry e tra Kate Middleton e Meghan.

Le fonti, però, sono certe che i quattro non abbiano intenzione di oscurare il trionfo della Regina con la loro faida e lasceranno da parte tutte incomprensioni in nome della monarchia. Un insider ha commentato al Daily Mail: “In fin dei conti si tratta di celebrare il traguardo storico di una donna straordinaria. Nessuno mancherebbe di rispetto alla Regina continuando le ostilità in pubblico”. Un altro ha dichiarato: “Nonostante ciò che è accaduto negli ultimi anni e ciò che potrebbe ancora accadere, visto che l’autobiografia di Harry deve essere ancora essere pubblicata, i membri della famiglia accetteranno il ramoscello d’ulivo offerto dalla Regina. Sarà affascinante [osservare] il linguaggio del corpo”.

Una cosa pare certa, almeno stando all’opinione dell’esperto Richard Fitzwilliams al Daily Mail: “La Regina si aspetta che [i Sussex] partecipino. Sebbene il principe Filippo fosse malato quando loro hanno pianificato l’intervista a Oprah, comunque sono andati avanti. Ciò non sarà dimenticato. Ma la Regina vuole la famiglia unita. Sono stati fatti molti sforzi, dietro le quinte, affinché ciò possa accadere”.

Commenti