Cultura e Spettacoli

Posa davanti al cadavere del padre: bufera sulla influencer

Le foto pubblicate su Instagram dalla modella statunitense Jayne Rivera hanno scatenato la polemica. Ma lei insiste: "Ognuno gestisce la perdita di una persona cara come crede"

Posa davanti al cadavere del padre: bufera sulla influencer

Sguardo ammiccante, pose da servizio fotografico e vestito sexy. Uno shooting come tanti per un'influencer. Peccato che il set scelto da Jayne Rivera, modella di fitness americana, non fosse uno studio fotografico ma il funerale del padre, veterano di guerra morto all'età di 56 anni. La modella ha scelto di fotografarsi davanti alla bara aperta del genitore, condividendo gli scatti sui suoi profili Instagram e Tik Tok e scatenando una vera e propria bufera social.

"Vola via, mia farfalla. Riposa in pace papino, eri il mio migliore amico. Hai avuto una grande vita", ha scritto sui suoi account social Jayne Rivera. Parole che la modella di Miami, poco più che ventenne, ha pubblicato insieme a tre scatti provocanti realizzati davanti alla bara, dove si intravede il cadavere del padre. Fasciata in un vestito nero corto e sexy, l'influencer si è immortalata in pose ammiccanti come se stesse realizzando un servizio fotografico di moda. In realtà il set era la veglia funebre del padre.

Come si può arrivare a tanto pur di ottenere visibilità? Se lo sono chiesti in molti sul web e sui siti, che hanno diffuso la notizia diventata virale in tutto il mondo in poche ore. Disgusto e vergogna sono stati i termini più utilizzati dal popolo dei social per commentare il post e le foto di cattivo gusto della Rivera: "Tu hai bisogno di aiuto, fatti curare", "Non si può arrivare a tanto per un like", "Disgustoso, vergognati, tuo padre cosa avrebbe detto", "Nemmeno un animale farebbe questo!!!!! Che schifo vergognati".

Migliaia di commenti negativi si sono susseguiti sotto il post della modella statunitense, facendola finire al centro delle critiche e costringendola a chiudere momentaneamente il suo account. Intervistata da Nbc News, Jayne Rivera si è detta sorpresa del clamore suscitato dalle sue fotografie e si è difesa dagli attacchi: "Non c'è niente di sbagliato in quello che ho pubblicato e lo sostengo. Ognuno gestisce la perdita di una persona cara come crede. Alcuni sono più tradizionali, mentre altri potrebbero intravedere dei tabù. Io ho trattato la sua morte come se mio padre fosse vicino a me, posando per la fotocamera come ho fatto tante volte in precedenza. Sono una Rivera. E so che mio padre è fiero di me e di come le cose sono andate. Non lo dimenticherò".

Se l'intento della modella era cercare popolarità, l'obiettivo è stato raggiunto almeno per qualche giorno. Il suo nome è rimbalzato su tutti i siti di notizie in ogni parte del mondo, ma i suoi profili social hanno pagato lo scotto della sua discutibile scelta. Il suo account Instagram era seguito da oltre trentamila follower, ma dopo lo scoppio della polemica migliaia di seguaci hanno smesso di seguirla, lasciandola con una manciata di fan prima di vedersi costretta a sospendere il profilo.

Commenti