Justin Bieber denunciato da un fotografo per uno scatto social

La popostar americana è stata citata in tribunale per aver utilizzato una foto non sua sui social network. Lo scatto fu pubblicato da Bieber a marzo ma il fotografo ha sporto denuncia solo ora

Guai giudiziari per Justin Bieber. Dopo le nozze country - chic con la modella Hailey Baldwin, la popstar americana è stata denunciata da un fotografo. Tutta colpa di uno scatto pubblicato dal cantante sul suo profilo Instagram lo scorso marzo. Nella foto si vedono Justin Bieber e un amico scendere da una vettura. Lo scatto, pur ritraedo la popstar, non è stato però realizzato da Bieber ma da un fotografo professionista, Robert Barbera. Il paparazzo ha così deciso di intentare causa al cantante per violazione del copyright.

Secondo quanto riportato da E!News, Barbera ha denunciato Justin Bieber accusandolo di riproduzione non autorizzata e visualizzazione pubblica. Nei documenti presentati in tribunale dal fotografo risulta, infatti, che l'autore della fotografia è Robert Barbera, unico proprietario di tutti i diritti, titoli e interessi nella e sulla fotografia, compreso il diritto d'autore. Justin Bieber non avrebbe chiesto l'autorizzazione a pubblicare la foto sul suo profilo Instagram a Barbera e quest'ultimo lo ha citato in tribunale.

La foto oggetto della disputa giudiziaria, pubblicata il 13 marzo scorso, è ancora ben visibile sull'account social della popstar e ha ricevuto milioni di visualizzazioni. Se Bieber dovesse perdere la causa, probabilità concreta, dovrà risarcire il fotografo con una cifra ragguardevole. Il cantante è stato contattato da E!News per una replica sui fatti, ma al momento non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito.

Me and my guy @richwilkersonjr

Un post condiviso da Justin Bieber (@justinbieber) in data:

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.