Laura Chiatti agli haters: "Attenti sono più cattiva di voi"

L’attrice si è aperta su vita privata e lavoro sulle pagine del settimanale Vanity Fair, parlando a cuore aperto di quanto diventi pazza quando suoi social network gli haters attaccano la sua famiglia e riescano a tirare fuori il peggio di lei

Laura Chiatti agli haters: "Attenti sono più cattiva di voi"

Essere più cattivi degli haters social non è facile ma l’attrice italiana Laura Chiatti ci prova e, a volte, fa davvero paura con le sue risposte dirette e taglienti. Intervistata dal settimanale Vanity Fair (in edicola oggi) su lavoro, carriera e famiglia, la Chiatti non si è risparmiata nel difendere le sue scelte e cosa fa o non fa sul web, sfidando gli "odiatori" dei social. Nell’intervista le fanno notare che sui social è sempre molto diretta e Laura Chiatti conferma: "Ho un coraggio da leone. Quando rispondo agli haters scendo a dei livelli di bassezza inauditi perché odio la mediocrità di quelli che ti offendono protetti da uno schermo".

Offese, che le vengono rivolte su Instagram ogni qual volta pubblica un post, che però non la toccano così da vicino, se non quando si parla dei suoi figli e dei suoi affetti: "Solo se toccano la mia sfera privata mi offendo davvero. Se mi dicono che sono cagna e brutta non me ne frega niente. Se toccano la famiglia e i bambini divento pazza. Siccome i miei figli hanno i capelli lunghi mi scrivono che saranno degli adulti traumatizzati. Se scrivo giornata faticosa, mi rispondono: ‘Stai zitta che non fai niente’.Ma non è vero, in casa faccio tutto io, lavo, stiro, pulisco e cucino senza aiuti. Sembra una vita lustrini e paillettes e invece".

Laura Chiatti sui social non le manda certo a dire, come quando rispose per le rime al follower che la criticava per la foto con il nipotino pubblicata sui social. Lei, attrice forte e determinata che per i figli ha messo da parte anche la carriera, prosegue nell’intervista non giustificando la cattiveria gratuita sui social: "Certi non stanno bene. Come si fa a scrivere che un bambino è brutto? A rompere con questa storia dei capelli". Ed è proprio quest’ultimo argomento a tenere sempre banco sul web e, a quanto pare, anche durante la chiacchierata con Vanity Fair. Il giornalista chiede all'attrice, moglie di Marco Bocci, perché non tagli i capelli lunghi dei suoi bambini e lei, come solitamente fa con gli haters, replica: "Saranno cazzi miei?!".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti