Licia Nunez e la volontà del padre in punto di morte: "Se potessi, sentirei le sue ultime parole"

In una dolorosa confessione fatta a Patrick Ray Pugliese, Licia Nunez ha parlato dell'ultima volontà espressa dal padre in punto di morte

Lo scorso mercoledì 25 marzo è stata trasmessa la nuova puntata del Grande fratello vip, che ha decretato l'eliminazione delle gieffine Fernanda Lessa e Sara Soldati e l'accesso in finale di Aristide Malnati. E, dopo averla spuntata in diretta all'ultima prova televoto del Gf vip, che la vedeva nominata contro Antonella Elia e la Lessa, Licia Nunez è diventata protagonista di una profonda confessione fatta al coinquilino Patrick Ray Pugliese, nel corso del nuovo daytime settimanale.

Confidandosi a Patrick, l'attrice de Le tre rose di Eva ha rivelato di non essere riuscita a dire addio al padre, nonostante lui avesse espresso la volontà di parlarle prima di spegnersi. "Ho saputo – ha così esordito, nella sua dolorosa confidenza fatta al compagno d'avventura – da una zia che mi ha detto che mio padre in punta di morte ha chiesto di parlarmi”. “Sei riuscita a parlarci?”, è il quesito che Pugliese ha posto all'attrice. “No, non sono arrivata in tempo -gli ha ribattuto prontamente la Nunez-. Se potessi tornare indietro prenderei il primo treno e andrei lì in ospedale e sentirei le sue ultime parole. Questo sì. Ecco, vedi, in quel momento lì della vita… è successo tutto quello che io non ho fatto in 40 anni”.

Ancor prima che il padre si ammalasse gravemente, la gieffina pugliese e l'uomo non avevano mai avuto un rapporto idilliaco, uno dei motivi quest'ultimo del suo allontanamento dalla famiglia. Così come la stessa ha ricordato tra le mura della Casa più spiata d'Italia: “Non ho mai voluto fermarmi, per i sensi di colpa nei confronti di mia madre, per essermene andata molto presto da casa mia…”. “Sono andata via giovane, a 22 anni, però ho avuto un’adolescenza molto travagliata -ha proseguito-, perché a 16 anni ho lasciato il liceo […] Non volevo più stare a casa, l’aria era molto pesante, i miei litigavano… Ho avuto proprio una sorta di crisi esistenziale… Sono andata a lavorare, facevo la commessa, poi un bel giorno ho visto mia madre che stava veramente male, soffriva molto, e le dico ‘Ho bisogno di fare un’esperienza fuori’. E lei mi ha detto ‘Ti chiedo solo una cosa: almeno il diploma. E io ho detto ‘Va bene’. Ho fatto due anni in uno e poi il quinto anno”.

Una volta allontanatasi da Barletta, l'attrice è riuscita ad esaudire il desiderio espressole dalla madre, conseguendo la maturità.“Poi – ha così concluso la sua confessione, rivolgendosi a Patrick – sono andata via, prima a Milano poi a Roma. Non mi sono mai fermata per non pensare a tante cose, però poi mi ritrovo qui davanti a quella montagna trasparente…”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.