Londra da brivido per il World Zombie Day

Orrore, paura e raccapriccio ma anche tanto divertimento: per la giornata dedicata ai non morti, la capitale britannica è stata letteralmente invasa da un'orda di zombie truccati e vestiti di tutto punto, per l'importante evento che ogni anno riunisce i fan dei protagonisti di moltissimi film horror che hanno fatto la storia del genere

Londra da brivido per il World Zombie Day

I non morti si sono impossessati del centro di Londra, almeno per un giorno: non è un remake ambientato nella capitale inglese del capolavoro dell'horror “La notte dei morti viventi”, né una versione geograficamente più “in” del cult di Edgar Wright “L'alba dei morti dementi”, ma il World Zombie Day che durante lo scorso weekend ha riempito le strade della città con migliaia di appassionati del brivido.

Tantissimi sono stati i costumi avvistati dai partecipanti, immancabili gli occhi bianchi che, nell'immaginario collettivo, sono tipici degli zombie così come i volti e i corpi coperti di finto sangue dovuto al loro pasto preferito: cervelli umani; tra i vestiti strappati e inquietanti non sono mancate coppie di non morti - sposini, clown affamati di materia grigia, corpi in decomposizione avvolti in divise naziste e addirittura un Puffo zombie. La reazione dei turisti in giro per le strade della città è stata, come sempre, impagabile: in pochi minuti sono stati improvvisamente catapultati in un divertente quanto macabro carosello di finti cadaveri che, come di consueto, si sono prestati per essere immortalati nei raccapriccianti make up ricreati con dedizione per l'occasione.

Il World Zombie Day è uno degli eventi più attesi dagli amanti dei film e dei fumetti a tema horror: nata nel 2006 a Pittsburgh, dove ha riunito i primi fanatici del genere nello storico Monroeville Mall dove lo stesso Romero ha ambientato parte del suo film diventato uno dei capisaldi del cinema dello spavento, la giornata dedicata al culto dei non morti è diventata pian piano un appuntamento immancabile in moltissime altre città di tutto il mondo, come New York, Parigi, Los Angeles e Tokyo. La giornata del 2015 ha avuto anche un risvolto benefico: infatti, i proventi della raccolta fondi ha avuto come scopo quello di finanziare l'associazione caritatevole St. Mungo's Broadway, che si occupa da anni dei senzatetto.

Commenti