Mara Venier sbugiarda Emanuele Filiberto: "Mai chiesto di fare l'inviato, il ragazzo sogna"

La conduttrice ha affidato ai social la risposta ai rumors, nati nelle ultime ore, secondo i quali Emanuele Filiberto avrebbe detto "no" alla sua proposta di fare l'inviato a Domenica In

Mara Venier non ci sta e smentisce i rumors secondo i quali Emanuele Filiberto di Savoia le avrebbe detto "no" per Domenica In. Le indiscrezioni sono trapelate nelle ultime ore dopo la pubblicazione di un articolo. Il settimanale Chi ha riportato che il Principe avrebbe rifiutato la proposta fattagli dalla Rai di fare l'inviato del programma condotto dalla Venier. Emanuele Filiberto avrebbe declinato l'invito di Viale Mazzini per prendere parte al talent di Maria De Filippi, Amici Celebrities. Il ruolo dell'inviato sembra non fosse gradito a Emanuele Filiberto, decisamente più felice di cantare e ballare in prima serata.

In realtà la notizia non sarebbe vera, secondo quanto riferito sui social network da Mara Venier. La popolare conduttrice ha, infatti, smentito pubblicamente le affermazioni del Principe, chiarendo la questione nelle storie del suo account Instagram. "Mai chiesto a Emanuele Filiberto di fare l'inviato a Domenica In!!!! Il ragazzo l'ha sognato", ha tuonato Mara, riprendendo uno stralcio di articolo apparso sul web. Poche parole con le quali Mara Venier ha letteralmente rimbalzato l'erede dei Savoia, mettendo la parola fine ai pettegolezzi. D'altronde che Emanuele Filiberto avesse una passione per il canto lo si era intuito quando, nel 2010, si presentò in gara a Sanremo come spalla di Pupo con la canzone "Italia Amore Mio". Sembra proprio che cantare gli riesca bene, a giudicare dal successo che sta riscuotendo nel talent della De Filippi, dove è tra i più amati dal pubblico e candidato addirittura alla vittoria finale.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.