"I Duchi non verranno mai qui". Il Canada molla Harry e Meghan

Meghan Markle e il Principe Harry bacchettati da una testata canadese: secondo il Globe on Mail, i duchi di Sussex non sono i benvenuti in Canada

Una testata canadese ha lanciato un messaggio preciso in un editoriale: Meghan Markle e il Principe Harry non sono i benvenuti.

Ancora si sa molto poco del destino dei duchi di Sussex, dato che il loro eventuale trasferimento in Canada - seguito alla decisione di fare un passo indietro in quanto membri della Royal Family - è ancora qualcosa di fumoso. Lo stesso primo ministro canadese Justin Trudeau ha affermato che non è stato deciso nulla: un nodo fondamentale sarà rappresentato dalla spesa per la sicurezza della coppia reale.

Come riporta il Mirror, il Globe on Mail punta invece proprio a questo: quanto costerà alle tasche dei contribuenti garantire la sicurezza per Meghan e Harry? Il periodico ha spiegato che il Canada non è aperto a nessuno “che cerca di uscire dalla Gran Bretagna pur restando un Royal”. Inoltre, i piani dei Sussex sono ritenuti troppo “vaghi e in evoluzione […] qualcosa che il Canada non può consentire”.

Il Globe on Mail ricorda che Harry non è un semplice aristocratico, ma il sesto nella linea di successione al trono britannico, che fa capo anche al Canada. Un suo trasferimento, secondo la testata, infrangerebbe un tabù costituzionale. Inoltre, sebbene il giornale ammetta come le visite della Royal Family in Canada generino entusiasmo, crede che un altro paio di maniche sia accettare un membro senior della famiglia come residente. Il Globe aggiunge anche come la monarchia abbia un posto delicato ed essenziale nel sistema costituzionale canadese.

Il Globe scrive: "La risposta del governo di Trudeau dovrebbe essere semplice e succinta: 'No'". La questione, spiega The Globe, è molto più complicata di una banale decisione su chi pagherà i costi: "La monarchia unica di questo Paese, e il posto delicato ma essenziale che occupa nel nostro sistema costituzionale, significano che un residente reale - il principe è il sesto della linea di successione - non è qualcosa che il Canada possa consentire".

Attualmente, i fondi dei Sussex dipendono per il 95% dal ducato di Cornovaglia, proprietà privata del Principe Carlo - che ha fatto sapere come i fondi siano comunque limitati. Attualmente, Meghan e Harry percepiscono all’anno 2,3 milioni di sterline dalla Cornovaglia.

Trudeau, dal canto suo, aveva già affermato che la coppia sia invece la benvenuta in Canada, ma c’è ancora molto da discutere dal punto di vista logistico e soprattutto economico: le ipotesi ventilate in questi giorni restano appunto solo ipotesi. Una delle ipotesi però riguarda anche i potenziali guadagni dei Sussex all’estero e, magari, un rientro di Meghan nel mondo dello spettacolo. Dopo molti studi e una lunga gavetta, prima di diventare duchessa di Sussex, Meghan è stata infatti un’attrice affermata, per via del suo personaggio di Rachel Zane in “Suits”. La sua popolarità è molto cresciuta nonostante abbia abbandonato il mondo dello spettacolo: si presume che la sua richiesta, se possibile, potrebbe salire alle stelle.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

timoty martin

Gio, 16/01/2020 - 16:41

Trudeau non si precipiti ed ascolti il suo popolo. La carriere di attori ed attrici vanno e vengono. E poi chi dovrà mantenerli? Canadesi intelligenti; meglio niente capricci e niente pretese. L'Africa è molto vasta......

schiacciarayban

Gio, 16/01/2020 - 16:46

Questi due ragazzotti sono un costo enorme, chi volete che se li prenda???

Ritratto di scappato

scappato

Gio, 16/01/2020 - 17:05

Non vorrei pagare un cent per questa "star". Che vadano a farsi scortare a gratis in Italia.

nopolcorrect

Gio, 16/01/2020 - 19:24

Una coppia di paraculi in cerca di soldi e di notorietà.

nunavut

Gio, 16/01/2020 - 19:50

Tanto la Meghan ha dichiarato(udito in una emissione italiana)appena non ci sarà più Trump andremo negli Usa,allora cara la mia schifosetta resta nel tuo paese e aspetta che Trump spsrisca,poi emigra negli Usa e vedrai che in quel paese la sicurezza te la paghi tu e non il popolo statunitense. Se Trudeau accettasse di pagare le spese (circa 1 milione di $ milione CDN) alle prossime elezioni si troverebbe con il sedere a terra,il prossimo governo sia Lberale che Conservatore,si ritroverebbe con una moltitudine di secessionisti du Québec (Bloc Québécois) nel loro governo.

anita_mueller

Gio, 16/01/2020 - 20:11

E adesso un giornale (se poi fazioso e fasullo come la vostra testata giornalistica, con tutti i giornalisti che seguono la linea politica del loro padre e padrone silvio berlusconi l'amico dei mafiosi) decide se due persone siano o meno benvenute in Canada: ma fattemi il piacere! Sono invece sicuro che i canadesi sarebbero molto lusingati di ricevere una cittadina americana e un cittadino britannico che si sono stufati di vivere in Stati canaglia e guerrafondai come gli USA o il Regno Unito.

bremen600

Gio, 16/01/2020 - 20:34

la regina ha fatto una semplice telefonata............

Ritratto di Jimmie01

Jimmie01

Gio, 16/01/2020 - 22:09

Anita-Müller , ma allora sei un uomo “ sono sicuro ....” parole tue. Quanto al fatto che i canadesi siano felici di lavorare per pagare le scorte di questi due ragazzetti, hanno già’ detto che non vogliono farlo. Se poi tu vuoi contribuire, fatti avanti e apri il TUO portafoglio .

nunavut

Gio, 16/01/2020 - 22:24

@ anita_müller 20;11 perché non li sponzorizzi tu perché possano venire a vivere in Svizzera? certo voi non pagherete per la loro sicurezza invece il Canada ha degli "obblighi" verso il Regno Unito e solo certe province sono "royalistes" a tal punto di pagare per due ...mi ritengo odio la monarchia

Yossi0

Gio, 16/01/2020 - 22:32

ma venite in italia, ma in barca così avrete il reddito di cittadinanza e i "navigator" vi troeranno un lavoro, per navigator non serve traduzione dovrebbe essere un termine inglese l'ha detto il nostro giggetto che pare conosca le lingue quindi tranquilli ... vi aspettiamo noi accoglimo tutti oggi più di prima ...

ST6

Gio, 16/01/2020 - 22:42

anita_mueller: lei ignora l'impegno militare canadese nel mondo. Tipico

brunog

Ven, 17/01/2020 - 01:10

Il contribuente canadese gia' paga le spese dell'ufficio del Governatore Generale, rappresentante legale della regina, poi c'e' una residenza ufficiale sempre pronta e riservata per quando la regina viene in visita ufficiale. Il Canada e' un paese multietnico e la popolazione anglofona e' minoranza sia pure sia ancora nei posti chiave. Il paese con il quale il Canada ha rapporti piu' stretti sono gli USA. Ci sono movimenti politici che propongono di rompere questi legami instituzionali con la corona inglese una volta che la regina avra' lasciato la carica. Secondo avvocati esperti in materia immigratoria, i due principi possono rimanere in Canada come turisti per 180 giorni, se vogliono rimanere come residenti permanenti devono seguire l'iter come qualsiasi altro richiedente.

Ritratto di scappato

scappato

Ven, 17/01/2020 - 03:03

@anita_mueller: certo, on dormo piu' dalla contentezza, quasi come quando sembrava che arrivasse il Vendola.

Ritratto di scappato

scappato

Ven, 17/01/2020 - 06:37

@anita_mueller: ma si puo' essere piu' ignoranti? Il Canada entro' nella WWII prima degli USA, 26,000 canadesi parteciparono nella guerra di Korea, 30,000 in quella del Vietnam. Partecipo' pure alla guerra del Golfo (Kuwait) e in Afghanistan dal 2001. Le basta??????