Spy story: le migliori 5 serie tv

Spy story, cioè thriller mozzafiato con un eroe in costante pericolo: racconti di successo al cinema ma anche in serie tv, ecco le migliori cinque

Spy story: le migliori 5 serie tv

L’agente segreto più famoso di tutti i tempi è di sicuro James Bond, ma anche altre grandi spy story hanno fornito una variante alla spia al servizio di Sua Maestà. Spy story non solo al cinema, anche in serie tv, con personaggi meno iconici ma nel complesso con avventure altrettanto affascinanti e coinvolgenti. A volte non basta un solo film per soddisfare lo spettatore e nascono delle saghe cinematografiche, le serie tv quindi risultano essere lo strumento perfetto per raccontare come si deve le vicende di una spia. Ecco cinque produzioni imperdibili se vi piace il genere spionaggio.

The Americans

Abituati a vedere storie di spie solitarie, in trasferta e sotto copertura, The Americans fornisce un’interessante alternativa alla classica spy story. La serie, ambientata negli anni della Guerra Fredda, racconta la storia di due spie russe negli Stati Uniti. Elizabeth e Philip sono sposati e con due figli, sono agenti di viaggio e cordiali vicini, nessuno sospetta che in realtà sono spie sovietiche e che tutta la loro vita è stata progettata a tavolino dai vertici del KGB. Durante la loro apparente ordinaria vita da civili americani, i due svolgono missioni sotto copertura, subentrando inevitabilmente anche problematiche legate alla loro relazione, più vera di quello che dovrebbe essere, e la fede nella madre patria. La serie si è conquistata il suo pubblico e dopo sei stagioni si è conclusa lo scorso luglio.

Homeland

Come per la precedente serie, anche Homeland si distingue dalle classiche spy story, rientrando nell’ambito del controspionaggio. Dopo anni di prigionia in medio oriente, il sergente Nicholas Brody (Damian Lewis) viene liberato e riportato negli Stati Uniti. Nello stesso momento l’agente della CIA Carrie Mathison (Claire Danes) ottiene delle informazioni su di un soldato americano che si è convertito all’Islam ed è pronto a tradire il suo Paese. I sospetti dell’agente Mathison si concentrano subito sul sergente Brody, ma come riuscire a smascherarlo ora che è diventato un eroe a stelle e strisce? Homeland è alla sua settima stagione e la prossima sarà l’ultima. Nel complesso la serie ha avuto un andamento altalenante a causa del venire meno di alcuni importanti personaggi rimanendo tuttavia una delle più riuscite spy story.

24

In 24, oltre ad avere un’avvincente storia di spionaggio, troviamo anche un grande protagonista in stile McGyver che ha portato alla nascita di un mito nell’ambito delle serie tv: Jack Bauer. 24, come suggerisce il nome, racconta in ciascuna stagione un giorno della vita di Jack Bauer, spia americana dalle cui azioni derivano le sorti del mondo. Ogni stagione, con episodi 24 episodi ovviamente, racconta una crisi da sventare, come un’epidemia, un attentato, una bomba nucleare. Il protagonista è interpretato da Kiefer Sutherland, ed è anche grazie a lui che questa serie è stata un successo. 24 si è conclusa nel 2010 ma è tornata con una miniserie dal titolo 24: Live Another Day ambientata a Londra e uno spin-off, 24: Legacy, senza Kiefer Sutherland, che non ha avuto il successo aspettato ed è stata cancellata dopo solo una stagione.

Quantico

Quantico è l'accademia per diventare agenti dell’FBI, il luogo dove si forma l’élite della sicurezza federale statunitense, impensabile che tra i cadetti ci sia un attentatore. La prima stagione di Quantico si incentra proprio su questo: a Quantico c’è il responsabile dell’esplosione della Grand Central Terminal di New York. La protagonista della serie è Alex Parrish (Priyanka Chopra) che da accusata principale si troverà ad investigare sui suoi ex compagni e superiori a Quantico, cercando allo stesso tempo di dimostrarsi innocente. Nella seconda stagione lo spionaggio aumenta venendo coinvolta oltre all’FBI anche la CIA e nella terza invece la spy story si fa internazionale. La serie, per come è struttura e per la sua narrazione, ricorda molto "Le regole del delitto perfetto", quindi se siete fan di questa serie ne rimarrete soddisfatti.

The Night Manager

Tra tutte le serie di spionaggio di sicuro quella più sofisticata è The Night Manager. La serie è una produzione anglo-americana ed ha come protagonisti Tom Hiddelstone e Hugh Laurie. Jonathan Pine (Tom Hiddelstone) è un direttore di albergo con alle spalle un’esperienza nell’esercito inglese. Jonathan Pine, durante la sua nuova vita lavorativa come night manager di un albergo al Cairo, viene a conoscenza di un traffico di armi che vede coinvolto il magnate Richard Roper (Hugh Laurie) e decide di fornire informazioni all’intelligence britannica. La storia poi si sviluppa in stile The Departed, con il protagonista che si infiltra nell’organizzazione di Roper rischiando sempre di essere scoperto. La serie è alla prima stagione ma è previsto un seguito. Nonostante, ad ora, siano solo sei gli episodi di The Night Manager, questi sono bastati per lanciare Tom Hiddlestone tra i possibili James Bond per il post Daniel Craig.

Commenti

Grazie per il tuo commento