Cultura e Spettacoli

Con Mussida nel "Pianeta della Musica"

"Noi possiamo mentire, ma la musica non mente mai"

Con Mussida nel "Pianeta della Musica"

«Noi possiamo mentire, ma la musica non mente mai». Su queste parole Franco Mussida, leggenda del chitarrismo italiano (nonché fondatore della band Pfm e della scuola di musica Cpm a Milano), deposita le armonie e i suoni cesellati con straordinario gusto di Il Pianeta della Musica e il Viaggio di Iòtu, nuovo album in uscita il 7 ottobre in formato «esclusivamente fisico». Una scelta che l'artista non esita a marcare con piglio ideologico, evocando quella generazione di «sciamani matematici, nativi analogici» cui si sente di appartenere. Cd e vinile (quest'ultimo con bonus track, Stupore) sono lì a raccontare un perfetto concept album.

Il chitarrista arrangiatore di tanti brani di Fabrizio De André si è fatto costruire uno strumento speciale: «È una chitarra baritono spiega più adatta alla mia voce, dove ogni nota continua senza l'uso di pedalini e con la quale non ricorro a distorsioni. Viviamo un'epoca di violenza sonora, di eccessi, di produzioni ingolfate di qualsiasi cosa, ascoltate dai giovani da quei trita-suoni che sono i cellulari. L'urgenza per me, oggi, è togliere». Risultato: una storia dal sapore allegorico («il protagonista è Iòtu, un ragazzino che nel nome possiede le due inclinazioni dell'essere umano, l'egoismo dell'io e l'altruismo del tu, una sorta di personaggio che vive dentro di me e che, all'età di quattro anni, per la prima volta venne a contatto con la magia del suono della chitarra») raccontata da parole (tante) ma soprattutto suono. Declinato in un nuovo genere «che - prosegue Mussida mi piace definire UltraProg-Pop, non costretto a seguire la forma canzone classica». Quella, in definitiva, imposta dal mercato: «Oggi vedo giovani condizionati dalle regole canoniche, che inseguono solo ritmo e timbro. Ma la musica è un'altra cosa, è andare alla radice del suono». Dal suo Cpm sono usciti comunque giovani come Mahmood e Camilla Magli, dunque la lezione produce semi. Franco Mussida presenterà il nuovo disco nei Feltrinelli Store di Roma (14 ottobre), Milano (21) e Firenze (24).

Commenti