"Perché questa foto prende più like di un bambino che muore di fame?"

Sul suo profilo instagram Naike Rivelli si pone una domanda lecita in merito ai contenuti che vengono condivisi sui social, ma gli occhi sono puntati su Ornella Muti, protagonista di uno scatto bollente

"Perché questa foto prende più like di un bambino che muore di fame?"

Fotografa ma soprattutto provocatrice. Naike Rivelli, figlia della celeberrima Ornella Muti, da sempre finisce nel mirino degli hater per i suoi scatti decisamente hot e decisamente fuori dal comune. Lei che la maggior parte delle volte appare senza veli su instagram, questa volta però e nell’ultima foto che è apparsa sul suo profilo instagram, ha lanciato un’altra provocazione. Naike Rivelli si è posta una domanda, molto lecita, che ha creato scompiglio tra gli utenti ma, per una volta, si è instaurato un confronto serio e pacato su un tema molto scottante e delicato.

Tutto è nato da una foto di Ornella Muti che Naike Rivelli ha postato sui social. Una foto hot e spregiudicata che mette in mostra il lato b dell’amatissima attrice del cinema italiano. E da quel che sembra all’età di 65 anni, conserva ancora un fisico tonico e una bellezza senza tempo. Ma non è questo il punto. La provocazione è insita nel senso stesso della foto. "Perché una foto hot di mia madre dovrebbe prendere più like di un bimbo che si muore di fame?", esordisce la Rivelli nel post. Sono due gli statti che sono pubblicati: il primo è quello della Muti che appare in tutta la sua fulminante bellezza, l’atro è uno screenshoot che evidenzia le interazioni al singolo post pubblicato. "Spesso vengo criticata, vengono fatti dei pesanti giudizi sulla mia persona – continua Naike su instagragm-. Ora sono io che faccio a voi una domanda che mi sta molto a cuore. Forse del bimbo non frega a nessuno? Mettere like non basta –aggiunge -. Poi sono io quella superficiale. Bisogna dedurre che in fin dei conti è sempre un pelo di fic… che piace sopra ogni altra cosa".

Un quesito che crea un dibattito molto costruttivo al post di Naike Rivelli. Anche se ci sono i soliti follower che commentano solo le bellezze della Muti, diversi cercano di rispondere alla domanda che è stata posta dalla figlia d’arte. "Forse gli uomini mettono like sui culi e magari noi donne ai bambini poveri?", si legge tra i commenti. "Un vecchio saggio diceva: fa più rumore un albero che cade e non cento che ne crescono" commenta un altro utente. "Purtroppo le immagini belle attraggono più di quelle che incutono tristezza e fanno riflettere", aggiunge un follower. Tanti sono gli spunti di riflessione e, chissà, forse Naike Rivelli ne farò tesoro per un altri dei suoi post fuori dagli schemi.

Commenti