#NationalSendANudeDay: negli USA si festeggiano i selfie hot

Negli USA è stato il #NationalSendANudeDay: moltissime persone comuni si sono divertite a pubblicare selfie hot, ma c'è chi pensa che per i VIP questa ricorrenza sia ogni giorno

#NationalSendANudeDay: negli USA si festeggiano i selfie hot

Se vuoi bene a qualcuno, mandagli un selfie in cui sei nudo. No, non è esattamente così che funziona il #NationalSendANudeDay, non è una sorta di San Valentino della nudità su social network: in ogni caso, gli statunitensi in queste ore si sono scatenati. In tanti si sono scattati dei selfie e li hanno pubblicati soprattutto su Twitter - attenendosi o meno alle linee guida del social network in materia di nudità - mentre i più timidi hanno avuto a disposizione i selfie hot delle star.

Autoscatti che in tutto il mondo abbondano: da Kim Kardashian a James Franco, passando per Miley Cyrus, Emily Ratajkowski, Madonna e molti altri. Si tratta di una tendenza, quella del selfie o dello scatto di nudo, che sta invadendo il mondo dei VIP per diverse ragioni. In gran parte si tratta di proteste, soprattutto di natura femminista, che richiamano il veteroslogan "Io sono mia", ma non solo.

Per il #NationalSendANudeDay, il blogger Perez Hilton, per esempio, ha unito gli scatti allo specchio di Kim Kardashian, Justin Bieber e The Game per condividere su Twitter il suo pezzo relativo all'occasione speciale, accompagnando l'immagine con la didascalia: "Per queste celebrità ogni giorno è il #NationalSendANudeDay".

Autoironico invece l'attore comico Jason Mewes, che ha pubblicato un fotogramma di una sua scena di nudo. La scena in questione è relativa al film commedia "Clerks 2", in cui Mewes interpreta uno spacciatore di marijuana annoiato, che di tanto in tanto si diverte a replicare la scena di Buffalo Bill allo specchio de "Il silenzio degli innocenti".

Commenti