Notte al pronto soccorso per Enrica Bonaccorti: "Dramma, però sorrido"

Una caduta e poi la corsa in ospedale per Enrica Bonaccorti, scivolata sulle scale della sua casa in Toscana: operazione e gesso per lei

Notte al pronto soccorso per Enrica Bonaccorti: "Dramma, però sorrido"

Avventura da dimenticare per Enrica Bonaccorti, vittima di un incidente domestico durante le sue prime ore di vacanza in Toscana. La conduttrice è stata costretta a ricorrere alle cure mediche dell'ospedale di Orbetello, che le ha diagnosticato una frattura al braccio che ha richiesto anche un intervento chirurgico. Tanta paura per la Bonaccorti ma fortunatamente non un grave problema di salute per lei, che tuttavia dovrà ricorrere all'ingessatura per le prossime settimane.

È stata la stessa Enrica Bonaccorti a informare i fan sull'accaduto, pubblicando un post su Instagram con il quale ha comunque tranquillizzato tutti sulle sue condizioni di salute. "Che dire… appena arrivo cado dalle scale, prima notte al pronto soccorso fino alle 4.30, stamani piccolo intervento per riallineare le ossa, poi gesso", ha scritto la conduttrice allegando uno scatto in cui la si vede sorridente e con il supporto per il braccio. Tuttavia non è tutto così roseo. "Il dramma è che è il polso destro, io con la mano sinistra ho problemi a suonare un citofono", ha proseguito la Bonaccorti.

Nel suo post c'è stato spazio anche per un ringraziamento ai medici e agli infermieri per il loro operato: "Tutti bravissimi e gentilissimi al pronto soccorso e in ospedale a Orbetello, mi chiamavano ‘Cara’! Anche se ho urlacchiato". Per lei, poi, subito una passeggiata al mare, anche se per qualche settimana non potrà goderlo a pieno a causa del gesso. Enrica Bonaccorti non ha comunque perso l'entusiasmo e la voglia di sorridere, come si percepisce dalle foto e come scrive lei: "Non un buon inizio, ma io sorrido lo stesso".

In una seconda foto, postata qualche ora dopo, Enrica Bonaccorti ha mostrato come ha deciso di ovviare al fastidio del braccio ingessato. Ha organizzato un sostegno fisso con corde per evitare di dover tenere il braccio continuamente in posizione di riposo vicino al corpo, soprattutto in giornate calde come queste. "La nostra specie è sopravvissuta adattandosi, no? e io mi adatto… Altre idee?!?", ha scritto la Bonaccorti chiedendo aiuto ai suoi follower.

Nel suo primo post, c'è stata anche una stoccata ai no-vax: "Potete vedere il mio vaccino per il vaiolo che tutti facemmo senza tante storie e col risultato di eradicarlo del tutto! Mia madre geniale chiese se si poteva farlo sulla gamba invece che sul braccio, e ne sono ancora orgogliosa".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti