Otto e mezzo, Lilli Gruber tossisce introducendo il virologo: cala il gelo in studio

Introducendo il virologo Fabrizio Pregliasco, a Otto e mezzo, Lilli Gruber ha avuto un inaspettato colpo di tosse

Otto e mezzo, Lilli Gruber tossisce introducendo il virologo: cala il gelo in studio

Lo scorso mercoledì 26 febbraio, è stata trasmessa la nuova puntata di Otto e mezzo, format di approfondimento giornalistico condotto da Lilli Gruber su La7. E l'appuntamento tv in questione ha riservato agli spettatori uno spazio speciale dedicato all'epidemia di Coronavirus e ai primi casi di contagi accertati nel Bel Paese. Introducendo uno degli ospiti della nota trasmissione, ovvero il virogolo Fabrizio Pregliasco, la conduttrice ha avuto un inaspettato colpo di tosse, facendo calare il gelo in studio. "Ecco, è stato in onore Suo!", ha, quindi escamato la Gruber, rivolgendosi all'esperto.

Superato il momento d'impasse, la conduttrice è, poi, passata ad incalzare quest'ultimo sull'emergenza sanitaria che sta investendo diverse regioni italiane:"Professor Pregliasco, per quanto tempo dovremo ancora parlare di Coronavirus, come notizia del giorno?". "Al momento è sperabile che venga a scemare un po' come intensità -ha, quindi, ribattuto, il virologo-, ma bisogna parlarne. Io credo che i risultati di queste iniziative le vedremo nell'arco di una settimane, se davvero funzioneranno. E se, com'è sperabile, potranno far scemare questi casi. Oppure dovremo affrontare qualcosa di più impegnativo. E rispondere ad aspetti organizzativi e bisogni tecnico-sanitari importanti".

Ad oggi si sono registrati, in Italia, almeno 528 contagi da Covid-19 e 14 vittime accertati. Il dato positivo emerso, in queste ore, è che nella regione Lombardia sono guarite 37 persone.

E, in un intervento registratosi a Otto e mezzo, anche l'ospite Fabio Volo ha voluto esprimere il suo parere a margine delle infezioni da Covid-19, che destano preoccupazione, soprattutto per la gente comune. "Fatemi dire una cosa un po’ così- ha dichiarato-. Alla fine, il Coronavirus può essere una buona occasione per capire lo stile di vita delle persone. Da qualcosa di negativo è opportuno cogliere i lati positivi. Magari il Coronavirus ci sta facendo scoprire che qualcuno di noi conduce uno stile di vita negativo e poco salutare. Anche a livello di alimentazione. E poi, chissà, magari abbiamo imparato dopo anni che lavarci le mani può essere importantissimo per salvaguardare la salute".

Fabio Volo sull'epidemia di Coronavirus

Anche in occasione della presentazione tenutasi a Roma di Onward – Oltre la magia, il nuovo Pixar/Disney che sarà al cinema a partire dal 16 aprile e in cui doppia il papà dei due elfi protagonisti, Fabio Volo ha rilasciato delle dichiarazioni sulla nuova emergenza sanitaria:“Non so se le misure di precauzione siano giuste. Come chiudere le sale, o anche i locali. Ma, credo ci saranno pochissimi morti e tantissimi falliti. Lo dico pensando a quando avevamo il negozio con mio padre. Anche solo una settimana senza incasso ci avrebbe fatto fallire”. E ha concluso: “Sono impegnato a occuparmi del virus. Lavandomi spesso le man. E seguendo anche le altre indicazioni di prudenza che ci hanno dato”