Presunto stupro al Grande Fratello spagnolo: gli sponsor si ritirano

Lo scandalo di un presunto stupro all'interno della casa del Grande Fratello spagnolo avvenuto due anni fa ha travolto la produzione del reality più famoso del mondo e fatto scappare gli sponsor

Un grandissimo scandalo ha travolto il Grande Fratello dell'edizione spagnola, che adesso deve fare i conti con le polemiche e con il ritiro degli sponsor dal programma. I fatti incriminati risalgono al novembre del 2017 ma solo in questi giorni se ne è avuta notizia, anche per lasciare le autorità libere di indagare senza l'eccessiva pressione dei media.

Due anni fa, nella casa più spiata di Spagna, si consumò un presunto stupro ai danni di una concorrente. Come accade spesso in tutte le edizioni del Grande Fratello, ogni tanto ai ragazzi viene concesso di trascorrere delle serate diverse in cui spesso accade che alcuni di loro alzino molto il gomito. Tuttavia, quella sera accadde un fatto increscioso tra due concorrenti. Al termine della festa, Carlota Prado e José Maria Lopez tornarono nella loro stanza con intenzioni diverse. La ragazza era in evidente stato di alterazione alcolica ed espresse il desiderio di andare a dormire mentre il ragazzo, in apparenza più sobrio, era intenzionato a concupire con la ragazza. Stando a quanto emerge in questi giorni, José Maria non avrebbe preso in considerazione la volontà della ragazza e avrebbe comunque raggiunto il suo obiettivo.

L'atto non consenziente non poteva sfuggire alle telecamere del realty, disposte all'interno della casa in modo tale che ogni angolo venga ripreso per il controllo della regia 24 ore su 24. Nonostante davanti agli schermi ci siano costantemente gli operatori di regia, di produzione e gli autori, nessuno di loro pare intervenne per interrompere il presunto abuso nei confronti di Carlota Prado. Da quanto è emerso in questi giorni, sembra che José Maria sia stato fermato nel suo intento solo da una parola in codice che il Grande Fratello trasmise in diffusione nella casa tramite gli altoparlanti, quando Carlota era completamente incapace di intendere e volere a causa dell'alcol.

Nessuno all'epoca diffuse le immagini di quanto accaduto in quella camera da letto ma, ovviamente, la registrazione è stata salvata e messa in archivio, non prima di averla mostrata a Carlota all'interno del confessionale. In quell'occasione, sotto l'occhio vigile delle telecamere che ne hanno ripreso ogni emozione, alla ragazza venne mostrato quanto accaduto qualche ora prima, ottenendo una reazione di vergogna e sorpresa ovvia nel vedere quella sequenza. A Carlota venne consigliato da parte della produzione di non fare cenno a questo fatto all'interno della casa, un'accortezza dal loro punti di vista necessaria per il bene di tutti. José Maria Lopez venne allontanato dal Grande Fratello senza tanti complimenti ma nessuno fino a ora aveva ben chiaro cosa fosse accaduto per prendere una decisione così drastica. Carlota fu mandata in hotel per 4 giorni per smaltire lo choc ma al termine di questo periodo di “decompressione” la ragazza decise di tornare in casa come concorrente, come se nulla fosse accaduto.

Il registrato delle telecamere fu consegnato alla Guardia Civil da parte del produttore solo il giorno dopo l'accaduto ma la denuncia da parte di Carlota Prado avvenne al termine della sua esperienza all'interno del Grande Fratello. Solo allora le autorità hanno potuto avviare l'inchiesta. Oggi, a due anni di distanza dai fatti, è stato reso noto quanto accaduto e sono stati numerosi i grandi sponsor che hanno deciso di prendere le distanze dal Grande Fratello spagnolo, il programma di maggior successo della televisione iberica. Nonostante lo scandalo sul presunto stupro, il Gran Hermano continua a macinare ascolti da record con quasi 3.5 milioni di telespettatori e oltre il 36% di share. Tuttavia, da quell'episodio, la produzione spagnola ha deciso di eliminare qualunque tentazione alcolica all'interno della casa onde evitare l'accadimento di altri episodi simili.

Inevitabilmente, in Spagna si è creato un caso nazionale attorno alla vicenda, che da quando è stata resa nota sta catalizzando l'attenzione dei media. José Maria Lopez, dal canto suo, nega qualunque possibilità di abuso nei confronti di Carlota Prado. Interrogato dai giudici, infatti, il ragazzo ha dichiarato che secondo lui Carlota fosse "in perfette condizioni" in quel momento, una versione che è però stata smentita da altri concorrenti presenti in casa in quei frangenti. Molte delle critiche sono state mosse per il modo in cui Carlota è stata messa al corrente del presunto abuso e per questo la produzione, l'azienda e tutti i responsabili si sono scusati. La polemica è alimentata da uno dei conduttori dell'emittente, Risto Mejide, che ha posto alcuni dubbi sul comportamento dell'azienda, che sta seguendo la linea del silenzio. Tuttavia, Mediaset Spagna ha già espresso il suo dispiacere per quanto accaduto e ha mosso alcuni dubbi in merito alla grande eco mediatica del caso, che viene trattato in maniera molto approfondita nelle reti concorrenti. L'azienda ha ribadito che confida nella giustizia ma che Mediaset Spagna non è coinvolto nel processo e non è chiamato a testimoniare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.