Il gesto velenoso di Carlo: "cancella" suo figlio

La royal family sembra decisa a cancellare qualunque traccia del principe Harry dalla vita di corte e perfino Carlo elimina dal suo studio le foto del figlio

Il gesto velenoso di Carlo: "cancella" suo figlio

Nella royal family è in atto una vera e propria opera di ostracismo contro Harry e Meghan. Un po’ come accadeva presso i popoli antichi, che usavano cancellare da ogni monumento il nome e le gesta di chi li aveva oltraggiati o disonorati, affinché non ne rimanesse più traccia nella memoria collettiva. Cancellare il ricordo era un atto di disprezzo, simbolo di una morte assoluta, forse peggiore di quella del corpo. Ecco, magari a Palazzo sta accadendo una versione ridotta di tutto ciò, ma non meno cruenta. Dopo gli auguri mancati per l’anniversario dei Sussex, anche il principe Carlo mette in atto la sua personale “damnatio memoriae” nei confronti del figlio.

La damnatio memoriae di Harry

Nel suo ufficio privato, infatti, non ci sono più le foto di Harry, Meghan e Archie. Sparite dalla scena. Il Daily Mail è stato il primo a notare questo dettaglio mettendo a confronto il video diffuso il 19 maggio 2021, in cui il principe Carlo promuove le iniziative legate al Giubileo di Platino della Regina, in programma il prossimo anno, con i filmati precedenti, pubblicati durante la pandemia. L’unico scatto che fa bella mostra di sé nell’ufficio dell’erede al trono è quello che lo ritrae accanto alla madre, al principe William e al piccolo George. Il presente e il futuro della Corona britannica.

Il gesto di Carlo non può passare inosservato. Il suo è un silenzio che fa davvero molto rumore. La regina Elisabetta non ha voluto che venisse diffuso un augurio pubblico per il terzo anniversario di nozze dei Sussex, preferendo dare ampia risonanza all’annuncio della gravidanza della principessa Beatrice. Ora anche Carlo si “dimentica” di Harry e Meghan, togliendo le loro fotografie, come a voler sottolineare che la coppia non fa più parte della famiglia. Ha scelto una strada diversa e deve affrontarne tutte le conseguenze.

Il principe di Galles, con ogni probabilità, ha esaurito la pazienza. Comprensibile, soprattutto dopo l’intervista a Dax Shepard in cui Harry ha accusato i genitori, in particolare il principe Carlo, di averlo cresciuto reiterando gli stessi, erronei metodi educativi usati con lui dalla regina Elisabetta e dal principe Filippo. In pratica Harry non perdonerebbe al padre di avergli trasmesso le ansie e le frustrazioni della sua infanzia.

Il principe ferito

Il duca di Sussex ci è andato giù pesante, soprattutto quando ha rivelato: “Me ne sono andato in America per rompere un ciclo genetico di dolore e sofferenza. Non voglio fare ai miei figli ciò che i miei genitori hanno fatto a me”. Per poi aggiungere: “Non penso che dovremmo puntare il dito contro nessuno o dare colpe, ma certamente, in materia di fare i genitori, io ho sofferto certe forme di dolore a causa della sofferenza che forse hanno patito mio padre o i miei genitori. Voglio essere sicuro di poter spezzare questo ciclo, in sostanza per avere la certezza di non passarlo a mia voglia ai miei figli”. Infine ha dichiarato che Carlo“ha trattato me nel modo in cui è stato trattato lui e perciò come posso cambiare questo nel rapporto con i miei figli? Sono decisioni difficili, ma talvolta devi mettere la tua famiglia e la tua salute mentale al primo posto”.

Tutte frasi che devono aver ferito il principe Carlo, convincendolo a troncare del tutto i rapporti con il secondogenito. Per sapere se davvero questa sarà la linea di condotta della royal family, dovremo aspettare il prossimo 1° luglio, quando verrà inaugurata la statua dedicata a Lady Diana. Quel giorno William e Harry si troveranno faccia a faccia, anche se terranno discorsi separati. Vedremo come si comporterà il duca di Cambridge e quale sarà, se ci sarà, l’accoglienza che i Windsor riserveranno a Harry. Per il momento ogni legame sembra reciso per sempre.

Commenti