Renzi sfora a Cartabianca. Galli sbotta in diretta: ​"Stufo dei luoghi comuni"

Il collegamento con il virologo è stato posticipato di quasi un'ora e una volta intervenuto in diretta Galli non si è trattenuto, minacciando addirittura di far saltare il suo intervento

Serata complicata a Cartabianca. Prima la sfuriata di Bianca Berlinguer contro gli schiamazzi in studio, poi l'intervista interminabile di Matteo Renzi e infine lo sfogo dell'infettivologo Massimo Galli per il ritardo del collegamento. Il programma di RaiTre ha avuto diversi fuori programma nel corso dell'ultima puntata del 12 gennaio. E qualcuno sul web ha trovato il tempo di scherzarci sopra. "C'è molta serenità a Cartabianca", hanno ironizzato sui social network i telespettatori dopo la serie di imprevisti avvenuti in diretta.

In effetti nell'ultima puntata di Cartabianca si è respirata un'aria decisamente pesante. L'intervento di Massimo Galli, direttore del reparto di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, era atteso un'ora prima rispetto alla reale messa in onda. Ma a far slittare il collegamento con l'infettivologo - oltre le 23.30 - è stata l'intervista fiume al leader di Italia Viva, Matteo Renzi. L'argomento era delicato - la crisi di governo - e come se questo non bastasse ci si sono messi anche i collaboratori della conduttrice a complicare lo svolgimento della trasmissione. Poco prima di congedare Renzi, infatti, Bianca Berlinguer si è vista costretta a rimproverare autori e personale che, ai margini dello studio, parlavano a voce alta disturbando la diretta. Un intermezzo imbarazzante che ha ulteriormente ritardato il collegamento con l'infettivologo Galli che, una volta apparso sul videoschermo, non ha nascosto il suo disappunto.

Bianca Berlinguer se n'è accorta subito e ha provato, invano, a stemperare gli animi: "Chiediamo scusa al professor Galli per il ritardo. La vedo con un'aria un po' scocciata". E Massimo Galli, visibilmente contrariato, è sbottato: "Un po' troppo scocciata direi! Abbia pazienza. Insomma sono in piedi a lavorare dalle 6 di stamattina. Posso capire tutto ma guardi faccio a meno…". L'infettivologo non è riuscito a trattenersi e, dopo aver bacchettato la conduttrice, ha sparato a zero anche contro Matteo Renzi per quanto detto poco prima: "Mi chiede se sono preoccupato della crisi in atto? Sono più preoccupato dalla serqua di luoghi comuni che ho sentito stasera. Forse è il caso che ne parliamo un’altra sera e con calma e più tranquillità". Galli ha provato a tirarsi indietro, ma alla fine ha ceduto al fascino del piccolo schermo, rimanendo in collegamento per dire la sua sui contagi e sull'andamento della curva epidemiologica. Il suo nervosismo però si è riproposto poco dopo nella discussione con Crisanti, con buona pace della Berlinguer che ormai non sapeva più che fare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Fjr

Mer, 13/01/2021 - 18:36

Anche il Prof Galli prima fa il sostenuto e poi si lascia ammaliare dalle sirene della TV?Non c’è più religione lol

Sparkle

Mer, 13/01/2021 - 19:21

Di Galli ne possiamo fare anche a meno... Tutta salute.