Sanremo, ex Matia Bazar stronca Vacanze romane di Masini e Arisa: "Musical di terza categoria"

Stroncatura totale da parte di Mauro Sabbione, ex Matia Bazar, per Vacanze romane di Arisa e Marco Masini nella terza serata di Sanremo: "Orribile"

La terza serata del festival di Sanremo, come da tradizione è dedicata ai duetti degli artisti in gara, che hanno scelto canzoni della storia di Sanremo a cui rendere omaggio nell'ambito delle celebrazioni della 70edizione della kermesse musicale. Marco Masini ha deciso di onorare i Matia Bazar con una delle loro canzoni più rappresentative, facendosi accompagnare da Arisa.

Vacanze romane è uno dei pezzi sanremesi più noti e amati di sempre, considerato un brano intoccabile per la sua bellezza e difficoltà. Marco Masini ha voluto osare e portare sul palco di Sanremo 2020 la sua versione con un arrangiamento originale al pianoforte, cantato a due voci con Arisa. La cantante lucana ha uno dei timbri femminili più riconoscibili dell'attuale panorama musicale italiano, potente e al tempo stesso raffinato, che sulla carta si prestava a realizzare una reinterpretazione sorprendente di Vacanze romane.

Qualcosa, però, dev'essere andato storto nell'esecuzione di Marco Masini e di Arisa, che non hanno convinto il pubblico a casa e, ancor meno, chi questa canzone l'ha portata al successo. Subito dopo la fine del brano, infatti, Mauro Sabbione ha voluto commentare la perfomance di Sanremo e non ha avuto parole gentili e complimenti per l'inedito duetto. Sabbione è uno degli ex componenti dei Matia Bazar, che nella formazione che portò al successo il brano ricopriva il ruolo di tastierista. Era il 1983 e con il suo accompagnamento Antonella Ruggiero incantò il teatro dell'Ariston, in una interpretazione destinata a lasciare il segno, della quale ancora oggi si parla come una delle più emozionanti di sempre.

"Se continuava a cantarla Masini, forse l'avrei votata maggiormente, ma la partenza di Arisa, sul ritmo pseudo U2 'streewithnonamè (sì proprio il gruppo di Bono farcito su un ritmo disco/trash) è decisamente orribile. Vacanze Romane sembra un musical di terza categoria", scrive Mauro Sabbione nell'incipit delle sue pagelle per l'Adnkronos. La perfomance di Arisa non è piaciuta sotto nessun punto di vista all'ex Matia Bazar, che nel suo giudizio è inflessibile. Ammette di essere, forse, di parte nel giudicare l'esibizione su una delle canzoni che l'ha portato al successo coi Matia Bazar, ma la sua disquisizione appare logica e lucida: "L'unico momento affascinante è il vocalizzo iniziale. E poi Arisa complica il tutto con una spensierata sguaiatezza senza confini. Se Amadeus ha precisato presentandola come 'uno dei momenti più sofisticati e popolari che Sanremo abbia prodotto' avrebbe dovuto essere, appunto, 'uno dei momenti più sofisticati e popolari che Sanremo abbia prodotto." Il voto di Sabbione per Vacanze romane di Marco Masini e Arisa non può che essere negativo, 3.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

oracolodidelfo

Ven, 07/02/2020 - 08:49

Ha ragione. I due si sono prodotti in ragli (Masini) e belati (Arisa).