Sanremo, sul palco l'infermiera simbolo: "Ce la faremo, mettete la mascherina"

Sul palco di Sanremo anche l'infermiera simbolo della lotta al coronavirus, Alessia Bonari. Amadeus rivela una telefonata con Roberto Speranza

Sanremo, sul palco l'infermiera simbolo: "Ce la faremo, mettete la mascherina"

Sul palco del festival di Sanremo è salita anche l'infermiera simbolo della prima ondata di coronavirus, Alessia Bonari. La sua foto con il volto segnato dalle piaghe della mascherina indossata per lunghissime ore nei reparti Covid ha fatto il giro del mondo e ne ha fatto l'emblema dei tantissimi operatori sanitari, infermieri e medici che dallo scorso marzo lottano in prima linea per salvare le vite nelle corsie. Amadeus l'ha fortemente voluta sul palco dell'Ariston per ringraziare lei, a nome di tutti i professionisti, tutti quelli che si stanno spendendo negli ospedali anche nel corso di questa terza ondata che sta crescendo.

Amadeus per presentarla ha indossato la mascherina, ricordando tutti i lavoratori costretti a indossarla per ore e ore, senza mai poterla togliere. Alessia Bonari ha sceso le scale del teatro Ariston come una vera star, un'artista. Il giusto tributo per chi rischia tutti i giorni la vita. L'infermiera ha sceso le scale con eleganza, indossando un abito lungo senza spalline chiaro, fasciante, che ne ha sottolineato la perfetta forma fisica. "Ce la faremo, ma intanto dobbiamo continuare a mettere la mascherina", ha ricordato Alessia Bonari dal palco dell'Ariston, dove è salita anche con l'intento di sensibilizzare il pubblico del festival di Sanremo all'utilizzo delle mascherine e del rispetto delle misure di sicurezza per prevenire il contagio da coronavirus.

È trascorso un anno da quella foto che ha fatto conoscere Alessia Bonari agli italiani. Era il 9 marzo del 2020, l'Italia era appena entrata in lockdown, c'era grande paura nel Paese, gli ospedali erano pieni e quasi al collasso. Amadeus si è informato sull'attuale situazione ma a distanza di un anno, la risposta di Alessia Bonari ha spiazzato il conduttore: "La situazione è sempre la stessa, ci tengo a mandare il messaggio che non bisogna abbassare la guardia. Bisogna continuare a stare attenti e uniti, tutti insieme ce la faremo".

A tal proposito, Amadeus ha rivelato di aver sentito il ministro della Salute Roberto Speranza poco prima di iniziare la prima serata del festival di Sanremo: "Mi ha chiesto di ricordare che non ne possiamo più ma che c'è solo un modo, al di là dei vaccini, di uscire dalla pandemia: usare la mascherina, lavarci le mani, stare attenti. Non possiamo andare avanti così, dobbiamo tornare alla normalità". Un richiamo al senso di responsabilità al vastissimo pubblico che in questi giorni sta seguendo il festival di Sanremo. Arrivato il ringraziamento di Speranza attraverso Facebook: "Grazie Amadeus e grazie Alessia. Il virus si può battere solo con l'impegno di tutti".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento