Serena Grandi: "Le influencer? Una volta le chiamavano zo..."

Serena Grandi attacca duramente Asia Gianese durante la puntata di Live! Non è la d'Urso e sostiene che tutte le influencer non siano altro che "le prostitute di un tempo"

Serena Grandi: "Le influencer? Una volta le chiamavano zo..."

Dichiarazioni al vetriolo di Serena Grandi nei confronti di Asia Gianese e di tutte le sue colleghe influencer, che l’attrice ha paragonato alle meretrici di un tempo.

Una delle ultime interviste della Gianese ha fatto molto discutere e, dopo essere stata ospite di Live! Non è la d’Urso per ribadire di aver rifatto il seno – pagato da un uomo – per l’utilizzo artistico del suo corpo, diventato primo strumento attraverso il quale guadagna molto bene, la giovane influencer è tornata ospite del salotto serale di Barbara d’Urso per confrontarsi con alcuni personaggi noti.

Davanti a lei, Serena Grandi che, così come molti volti dello spettacolo italiano che hanno fatto la gavetta e che sono lontani anni luce dalle nuove professioni sviluppatesi grazie ai social, si è scagliata contro Asia usando parole molto dure. “Una volta si chiamavano zo..ole, ora influencer!”, ha sbottato l’attrice, ribadendo per ben due volte un concetto che ha fatto strabuzzare gli occhi alla Gianese e ha richiesto l'immediato intervento di Barbara d'Urso.

Non è vero! Non è la stessa cosa!”, ha voluto precisare Asia, mentre la Grandi continuava ad esternare il suo pensiero impopolare. Ad attaccare la influencer c’è stato anche Daniele Interrante che, pur non condividendo il pensiero di Serena, ha accusato la Gianese di essere diventata famosa non per la sua bellezza, ma per aver commesso un reato. Ciò a cui si riferisce l’opinionista è il video diventato virale in cui la ragazza si immortalava mentre arrivava sul sagrato del Duomo di Milano con l’auto. “A me influenza il pensiero che qualcuno ti possa seguire perché commetti dei reati – ha precisato Interrante - .Il problema tuo è che commetti reati e c’è gente che ti segue!”.

Passando in rassegna, poi, alcuni degli scatti più sensuali pubblicati da Asia Gianese sul suo profilo Instagram, Serena Grandi è tornata all’attacco. “Mi hanno massacrata per anni per aver fatto un film d’arte, Miranda...”, ha fatto presente l’attrice, mentre Daniele Interrante le ricordava che è stata per anni “un sex symbol” non paragonabile in alcun modo alla giovane influencer. La Gianese, però, non si è fatta assolutamente intimidire dalla Grandi e ha fatto sapere a tutti che anche lei ha intenzione di diventare esattamente come Serena: un “sex symbol”.

Commenti