Lo sfogo di Elisa Isoardi: "Piango ancora per La prova del cuoco, hanno provato a distruggermi"

Nella lunga intervista rilasciata al settimanale Oggi, Elisa Isoardi ripercorre i suoi anni a La prova del cuoco e ne svela le difficoltà, prima di buttarsi a capofitto nelle nuove avventure professionali di settembre

Poche settimane fa si è conclusa l'avventura di Elisa Isoardi a La prova del cuoco, che dopo 20 anni ha chiuso definitivamente i battenti. In onda dal 2000, per 18 anni è stato il regno incontrastato di Antonella Clerici, che nel 2008 ha ceduto temporaneamente lo scettro alla collega per la nascita della figlia Maelle per poi riprenderlo dal 2010 al 2018, quando la conduzione è passata definitivamente a Elisa Isoardi. Lei ha avuto il difficile compito di salutare per l'ultima volta, definitivamente, il pubblico affezionato de La prova del cuoco, non senza sofferenza.

"Piango ancora se penso alla fantastica squadra con cui ho lavorato", ha rivelato la conduttrice in un'intervista rilasciata al settimanale Oggi. Sui giornali si parla da sempre di una presunta rivalità tra le due prime donne de La prova del cuoco e i saluti finali del programma hanno acuito questa percezione nel pubblico a casa, perché la Isoardi non avrebbe salutato la collega in chiusura di programma: "Quando sono entrata nel programma, dopo di lei, l'ho ringraziata. Ma perché avrei dovuto farlo anche nell'ultima puntata? Fra di noi non c'è alcuna antipatia. ]...] Comunque chiedo scusa, pardon...". La vena polemica non è sfuggita alla giornalista, alla quale la Isoardi ha risposto di sentirsi in una coppia di fatto con la Clerici, nonostante per lei la bionda collega sia inarrivabile.

Da settembre Elisa Isoardi non starà a casa, come altre sue colleghe che, per obbligo o scelta, hanno chiuso i loro programmi. Dopo 18 anni, infatti, la conduttrice riaccenderà le telecamere del programma Check-up, un titolo storico di Rai1 chiuso nel 2002 dopo 25 anni di messa in onda ininterrotta e fino a qualche settimana fa si mormorava che non fosse felice di questo incarico. Dalle pagine di Oggi, però, è arrivata la smentita: "Mi sono occupata di questo argomento a Uno mattina per diversi anni e farlo ora in un momento storico in cui la salute è così importante, mi onora". Sono stati anni belli ma complicati quelli de La prova del cuoco per Elisa Isoardi, che ora può togliersi qualche sassolino: "Hanno provato a distruggermi in tutti i modi ma non ce l'hanno fatta. Andare in diretta tutti i giorni per me è stato un viatico. Si accendeva la telecamera e mi lasciavo tutto alle spalle: è stato davvero terapeutico. Mi ha regalato spensieratezza e ora mi viene il magone a pensare di non rivedere più le persone con cui lavoravo, perché sono stati compagni di viaggio." Oltre che a Check-up, la Isoardi sarà impegnata anche nella nuova edizione di Ballando con le stelle, anche se, come dice lei: "Io e il ballo siamo due sconosciuti."

Nonostante le reticenze, c'è spazio anche per parlare della relazione con Matteo Salvini, del quale però Elisa Isoardi non ama parlare: "Avrò una vita prima e dopo di lui, cappero". E alla giornalista che le ricorda come, secondo alcuni, lui sia stata una presenza ingombrante nella sua vita, la conduttrice ribatte pronta: "E se lo fossi stata io nella sua? Io non sono una tipina semplice, siamo stati entrambi ingombranti l'uno per l'altro."

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 16/07/2020 - 15:47

e mo', non se magna più? E come facciamo!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 16/07/2020 - 15:56

secondo me salvini ha sbagliato con isoardi :-) ci si può sbagliare, ma non costringerla a fare errori durante le campagne elettorali, come è accaduto nel 2018, e poi mollarla....

Ritratto di cicopico

cicopico

Gio, 16/07/2020 - 15:57

tutti santi...ma.

ilbelga

Gio, 16/07/2020 - 17:25

rivalità si, rivalità no, è normale che ci sia. quando ero ancora al lavoro fui promosso in quanto responsabile del settore qualità e anche perché mi relazionavo con i clienti dalla Francia (ho fatto gli studi in Belgio in Wallonia) e con aumento di stipendio. Ebbene, la maggior parte dei compagni sinistrati mi odiava e mi dava del ruffiano perché non ero schierato con loro. Ma quando uno di loro passava di grado era soltanto perché era un bravo professionista. Voilà, c'est la vie en Italie.

timoty martin

Gio, 16/07/2020 - 18:43

x ilbelga: rivalità e gelosie distruggono le relazioni sul lavoro e nella vita. Chi lavora sodo e fa regolarmente corsi di aggiornamento, viene spesso promosso prima. Ed ecco che arrivano le gelosie di quei prepotenti sinistroidi che aspettano le promozioni "dovute e gratis". Non li invidio, fanno solo pena. Coraggio

oracolodidelfo

Ven, 17/07/2020 - 10:50

Elisa, nessuno ha provato a distruggerti. Ti sei distrutta da sola. Lavorare in Tv non è mestiere per te. Torna in Val Grana........