"Sgt. Pepper" compie cinquant'anni Ecco gli inediti di un disco di culto

L'album, considerato il più famoso del rock, da domani anche in cofanetto

"Sgt. Pepper" compie cinquant'anni Ecco gli inediti di un disco di culto

La mattina del primo giugno 1967 il negozio di dischi Her Majesty Voice di Londra propone in vetrina il primo album di David Bowie, ovvero un flop clamoroso, e Sgt. Pepper Lonely Hearts Club Band, definito universalmente il disco più importante nella storia della musica rock. Sgt. Pepper - pubblicato dopo Revolver e dopo una trionfale tournée americana dei Fab Four - compie quindi mezzo secolo e, per celebrarlo, domani esce in una confezione speciale con rarità e tracce inedite. «Quel disco è stato una bomba dirompente - dirà il supermago della produzione George Martin, creatore di quei suoni insieme al mago degli ingegneri del suono Geoff Emerick - esplosa con una potenza tale che ancora se ne sente il boato. Ha preso il mondo della musica pop per il bavero, l'ha scosso con violenza e l'ha lasciato disorientato a viaggiare senza una meta».

Sgt. Pepper esce in diversi formati: il cd singolo con l'album remixato da Gilles Martin in versione stereo. Il doppio cd con le versioni alternative e inedite di tutti i brani più due versioni di Penny Lane (una strumentale) e due di Strawberry Fields Forever. Il doppio vinile e il box che raccoglie quattro cd, un dvd e un blu-ray. Il cofanetto comprende la versione remixata nel 2015 di Strawberry Fields, le prime versioni mixate in mono di She's Leaving Home, A Day In the Life e Lucy In the Sky With Diamonds (si pensava che il nastro di quest'ultima fosse andato perso nel '67, ma è stato riscoperto durante le ricerche per questa celebrazione), il dvd con uno splendido «making of» del disco, ovvero i Beatles al lavoro e a riposo durante quei sei mesi in cui rimasero rinchiusi negli studi di Abbey Road.

La leggenda vuole che il progetto nacque nel novembre 1966, quando John Lennon intonò alla chitarra i primi accordi di Strawberry Fields. Il pezzo, come tutti i beatlesiani ben sanno, non è inserito nell'album, così come Penny Lane: per esigenze commerciali usciranno su singolo (entrambi etichettati su 45 giri come lato A). Qui la Penny Lane strumentale presenta solo la base ritmica, senza melodia, mentre la versione di Strawberry Fields è molto più accelerata e potente rispetto all'originale. L'album in un mese vendette mezzo milione di copie solo in Gran Bretagna, con quella copertina pop coloratissima che assemblava enigmaticamente personaggi agli antipodi tra loro da Marlon Brando a Aleister Crowley, da Fred Astaire a George Bernard Shaw passando per Albert Einstein. Si dice che Lennon volesse inserire anche Gesù, Gandhi e Hitler, ma gli fu impedito dalla casa discografica. Del resto il disco ebbe già abbastanza problemi per brani come A Day In the Life, censurata dalla Bbc perché «inneggiava alla droga» e Lucy in the Sky With Diamonds, che nelle iniziali del titolo richiamava l'Lsd. Good Morning Good Morning, Within Without You, l'amara When I'm Sixty Four, il brano che dà il titolo all'album sono un incredibile miscuglio sonoro che sposa rock, pop, blues, psichedelia, suoni classici e cameristici in un melting pot mai più raggiunto da nessun altro gruppo, e che pone Sgt. Pepper in testa alla classifica dei 500 album più importanti nella storia.

Commenti