"Non partecipo": il rifiuto tv della Jebral che scatena le polemiche

La nota giornalista di origini palestinesi non accetta che in studio non ci siano altre ospiti di sesso femminile

"Non partecipo": il rifiuto tv della Jebral che scatena le polemiche

Non c'è un numero sufficiente di ospiti femminili in studio, quindi declino l'invito, firmato Rula Jebreal. L'inatteso rifiuto a partecipare alla trasmissione televisiva Propaganda Live arriva proprio dalla arcinota "paladina dei diritti femminili", probabilmente troppo zelante in questa circostanza, visto che ha scelto di dare buca per la puntata di stasera del programma in onda su La7 condotto da Diego Bianchi, alias Zoro, a causa di una disparità numerica di genere.

La Jebreal, nota giornalista di origini palestinesi, aveva ottenuto le luci della ribalta in particolar modo sul palco del Festival di Sanremo (edizione 2020), quando si rese protagonista di un monologo a favore delle donne. Non si tratta comunque dell'unica ospitata per quest'ultima, dal momento che in più di un'occasione ha preso parte a trasmissioni telvisive e talk show di vario genere, da quelli più specificamente di contenuto politico a quelli cronachistici.

Alla base della sua scelta di respingere la proposta d'invito da parte della trasmissione in onda su La7 ci sono motivazioni di orgoglio femminile, forse un tantino spinte, dato che anche gli autori del programma avevano già diffuso i nomi dei vari ospiti che sarebbero stati presenti stasera, compresa la stessa giornalista. Un affondo arrivato pubblicamente, ma tramite social network. Propaganda live aveva infatti scelto Instagram per avvisare i propri follower che nella puntata del 14 maggio, oltre a Rula Jebreal, ci sarebbero stati anche Michele Serra, Elio, Caparezza, Colapesce e Dimartino, Valerio Aprea, Fabio Celenza, Claudio Morici, Memo Remigi e il maestro Enrico Melozzi per ricordare Ezio Bosso.

Apriti cielo. Come può accadere che in studio vi sia spazio per una sola donna? E come mai gli uomini sono più numerosi? Dopo aver letto il post sul celebre social, Rula Jebreal è trasalita ed ha subito scelto di non partecipare ad una trasmissione evidentemente da lei ritenuta troppo sessista. "7 ospiti… Solo una donna! Come mai? Con rammarico devo declinare l’invito, come scelta professionale non partecipo a nessun evento che non implementa la parità e l’inclusione", ha infatti sbottato la giornalista palestinese, che non pare lasciar spazio ad eventuali ripensamenti.

"Mi sembra solo un grande equivoco", ha dichiarato ad Adnkronos il direttore di La7 Andrea Salerno, "dovuto a un tweet che all'occhio di un persona che non conosce il nostro programma può essere stato fuorviante. Spero che l'equivoco rientri prima della diretta di questa sera perché ci tenevamo a parlare con lei del conflitto arabo-israeliano".