Sossio Aruta insulta gli hater: "Fatevi in..."

Sossio Aruta ha ceduto alle provocazioni degli hater e si è abbassato al loro livello lasciandosi andare a risposte volgari

Noto al grande pubblico grazie alla partecipazione a Uomini e Donne, Sossio Aruta è sempre stato uno dei personaggi maggiormente bersagliati dal web.

Da poco diventato papà della piccola Bianca, nata dalla relazione con la ex dama del trono over, Ursula Bennardo, Sossio si è allontanato dal piccolo schermo e ha continuato la sua carriera di calciatore indossando la maglia del Grottaglie. Proprio durante una delle ultime partite disputata contro il Frosinone, Aruta si è infortunato: provando a calciare il pallone di rovesciata, si è lussato una spalla e ha battuto la testa.

Molto attivo sui social, dunque, Sossio è intervenuto attraverso un video per spiegare cosa gli è accaduto sul campo da calcio e per rassicurare i fan. L’ex cavaliere di Maria De Filippi, però, non si aspettava di poter essere duramente attaccato dagli hater, molti dei quali gli hanno addirittura augurato di morire.

“Sinceramente mi è andata bene, oltre alla lussazione della spalla, ho battuto forte la testa, ma fortunatamente quella è dura – ha esordito lui postando il video che mostra la caduta in partita - . In tanti mi avete scritto in privato, offendendomi, augurandomi la morte, fallito, scarso, vai a lavorare, vecchio rimbambito ritirati...le peggio cose. Ora io mi chiedo: faccio bene ad essere volgare e rimandare al mittente ogni me..a che esce dai vostri cervelli”. “Ma siete o non siete dei vigliacchi, schifosi.... – ha continuato a scrivere - .Ma da me che ca..o volete! Ma fatevi in....re uno ad uno, donne comprese. Ma come mi piacerebbe potervi incontrare[...]”. Le parole di Sossio, come prevedibile, hanno generato un’ennesima polemica da parte degli hater, ma anche alcuni suoi follower non hanno gradito le esternazioni fin troppo colorite dell’ex volto di Uomini e Donne.

“Non sei ancora morto”, ha commentato uno dei tanti leoni da tastiera. “Ridicolo, trovati un lavoro”, “Imbranato e sfigato”, “A 40 anni devi raccogliere funghi”, “Sei vecchio, vai a guardare i cantieri”, hanno aggiunto altri utenti della rete. Davanti a questi commenti denigratori, però, Sossio Aruta non è riuscito a frenarsi e, cadendo nel tranello degli hater, ha ceduto alle loro provocazioni.

Il calciatore, però, sembra si sia fatto prendere un po’ troppo la mano e le sue repliche agli “odiatori” hanno lasciato di stucco tutti. “Fatti incu..re, cogl...e”, ha sbottato lui, “Su..”, “Ciuccia...o”, “Mer..”, “Guarda tua moglie, sempre in ginocchio...”, ha continuato a scrivere Aruta, forse preso troppo dalla rabbia. Ma l’ira del calciatore ha stentato a placarsi e in un secondo post pubblicato sui social, Sossio ha continuato a scagliarsi con frasi ai limiti della decenza nei confronti dei suoi hater.

Né le sue risposte né gli attacchi dei leoni da tastiera sono giustificabili.

SINCERAMENTE MI E' ANDATA BENE...OLTRE ALLA LUSSAZIONE DELLA SPALLA , HO BATTUTO FORTE LA TESTA, MA FORTUNATAMENTE QUELLA E' DURA......IN TANTI MI AVETE SCRITTO IN PRIVATO , OFFENDENDOMI AUGURANDOMI LA MORTE, FALLITO, SCARSO, VAI A LAVORARE , VECCHIO RIMBAMBITO RITIRATI...LE PEGGIO COSE....ORA IO MI CHIEDO FACCIO BENE AD ESSERE VOLGARE E RIMANDARE AL MITTENTE OGNI ..MERDA CHE ESCE DAI VOSTRI CERVELLI....MA SIETE O NON SIETE DEI VIGLIACCHI....SCHIFOSI....MA DA ME CHE CAZZO VOLETE.....MA FATEVI INCULARE....UNO AD UNO .....DONNE COMPRESE.....MA COME MI PIACEREBBE POTERVI INCONTRARE.........UANMMM....E CH V CUMBINASS............CMQ .UN GRAZIE INVECE A CHI E' STATO SOLIDALE........ORA STO UN PO MEGLIO......MI RIFARO'...IERI HO GIA RIPRESO AD ALLENARMI PIANO PIANO...BUONA SERATA...THE LION KING..

Un post condiviso da Sossio Aruta (@sossioarutaofficial) in data:

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.