Star Wars, l'attore che interpretò il piccolo Anakin chiuso in clinica psichiatrica

Lo ha rivelato Lisa, la madre dell’attore Jake Lloyd: "Gli è stata diagnosticata una schizofrenia paranoide, ma è affetto anche da anosognosia"

I fan di Star Wars conoscono Jake Lloyd perché è stato il piccolo Anakin Skywalker nel film La minaccia fantasma, il quarto capitolo della saga e primo Episodio della trilogia prequel diretto da George Lucas nel 1999. Sono passati vent’anni e l’attore statunitense si è ritirato dalla recitazione: già nel 2012 iniziarono a circolare notizie preoccupanti sul suo stato di salute.

Jake è malato di schizofrenia: finito in carcere nel 2015 dopo un arresto per eccesso di velocità e guida pericolosa senza patente, si è scoperto che l’incidente al volante era stato causato dal fatto che Lloyd non aveva preso i suoi psicofarmaci.

Negli ultimi tempi dell’attore si erano perse le tracce. È stata la madre Lisa a riaccendere i riflettori sullo stato di salute del figlio. In una dichiarazione fornita al sito web Geek News Now, la donna rivela che Jake ora è chiuso in una clinica psichiatrica.

"Ringraziamo tutti – scrive Lisa nella sua nota – per le loro gentili parole, il loro sostegno e la loro gentilezza. A Jake è stata diagnosticata una schizofrenia paranoide. Sfortunatamente, soffre anche di un altro disturbo, l’anosognosia, che gli impedisce di riconoscere di essere malato. Ciò si aggiunge alla lotta che deve affrontare, che è stata ancora più difficile dopo la tragica perdita della sorella minore, Madison". La sorella di Lloyd è scomparsa nel 2018 a soli 26 anni. Una morte che ha reso la situazione davvero drammatica per Lisa e la sua famiglia.

I fan di Star Wars vicini a Lisa e Jake Lloyd

"Jake – aggiunge la madre – si è avvicinato alla sua famiglia e tutti noi stiamo lavorando duramente per aiutarlo. È ancora una persona gentile e premurosa e speriamo di farlo tornare al più presto a divertirsi e a godersi la vita. Continuerà a fare progressi con l’amore e il sostegno che voi continuate a dimostrare".

Oggi Jake ha appena trent’anni. Quando si è ritirato dal mondo del cinema, dopo una nomination come miglior attore non protagonista per Star Wars e tanti ruoli in film e serie di successo come Una promessa è una promessa, E.R. - Medici in prima linea e Jarod il camaleonte, Lloyd rivelò di aver chiuso con la recitazione perché vittima di bullismo a scuola.

"La mia intera vita scolastica – rivelò in un’intervista al Sunè stata un vero inferno e dovevo fare fino a 60 interviste al giorno. Gli altri bambini erano davvero cattivi con me... Facevano il rumore della spada laser ogni volta che mi vedevano. Era un'autentica follia". L’allora baby star ha persino distrutto tutti i cimeli di Star Wars perché "erano davvero raccapriccianti".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.