Cover, gag e strafalcioni. Ecco la terza serata del Festival di Sanremo

Dalla comparsata di Massimo Ferrero alle battute di Luca e Paolo fino alle gaffe di Carlo Conti e di Arisa

Ed è già la terza serata. Sarà che il ritmo di questo Festival (a differenza dei precedenti "mattoni" in salsa Fazio) è dinamico e veloce, un escamotage vincente per non annoiare. E, bisogna dargliene atto, fino ad ora, ha funzionato in termini di show e di gradimento. Stasera sono saliti sul palco gli altri quattro ragazzi delle nuove proposte, ma solo Giovanni Caccamo e Amara. Ma Carlo Conti sbaglia a comunicare il nome della vincitrice dell'ultima sfida e, alzando il braccio di Amara, dice il nome di Rakele. Un semplice lapsus o c'è dell'altro. Ieri in molti su Twitter avevano sollevato dei dubbi sulla dinamica del televoco, tacciato di penalizzare sempre il secondo ad esibirsi.

In platea in questa terza serata è presente anche il dg della Rai, Luigi Gubitosi. Proprio nella giornata in cui Repubblica pubblica una dura intervista in cui il numero uno di viale Mazzini accusa la politica di frenare la riforma dell'informazione della televisione pubblica. Una presenza che sembra sottolineare la grande soddisfazione dell'azienda per gli ottimi risultati di ascolti delle prime due serate della rassegna condotta da Carlo Conti. Già ieri Gubitosi si era complimentato con il direttore di Rai1 Giancarlo Leone, con lo stesso conduttore e con l'intera squadra Rai per i risultati ottenuti.

Per i big, invece, si apre la serata cosiddetta "delle cover" (in tipico stile Tale e quale show), tutti i 20 campioni in gara propongono altrettanti brani celebri della storia della canzone italiana: Ti sento è affidata a Annalisa, Bianca Atzei propone Ciao amore ciao, Malika Ayane Vivere, Biggio e Mandelli E la vita la vita, Alex Britti Io mi fermo qui, Irene Grandi Se perdo te, Marco Masini Sarà per te, Chiara Il volto della vita, Dear Jack Io che amo solo te, Gianluca Grignani Vedrai vedrai, Il Volo Ancora, Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi Alghero, un omaggio a Giuni Russo, Lara Fabian Almeno tu nell'universo, Lorenzo FragolaUna città per cantare, Moreno Una carezza in un pugno, Nek Se telefonando, Nesli Mare mare, Raf Rose rosse, Anna Tatangelo Dio come ti amo, Nina Zilli Se bruciasse la città.

Il Festival di Sanremo vola nello spazio con l'ospite tanto attesa: Samantha Cristoforetti. In collegamento dalla stazione spaziale internazionale, l'astronauta italiana, orgoglio del Paese, come ha anche sottolineato l'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, gioca in orbita con il microfono ed anche a lei viene chiesto qual è la canzone di Sanremo che ha nel cuore. La Cristoforetti sceglie "Luce" il brano di Elisa. "Sono al giorno 81 della mia missione e con un pò di inquietudine mi avvicino a metà strada", dice Samantha. "Da quassù si è più consapevoli del legame particolare con la terra nel suo complesso, questa fragile terra che alla fine è la nostra astronave che ci porta tutti nello spazio: dobbiamo averne cura perchè un'altra non l'abbiamo". E sulla vita nello spazio aggiunge: "Mi manca mangiare un'insalata e lavarmi le mani con l'acqua corrente. Ma, a parte queste piccole cose, ho tutto quello di cui ho bisogno qui".

Tra gli ospiti della terza serata del 65° Festival della Canzone Italiana: Saint Motel, Luca e Paolo, Spandau Ballet. Le ex Iene tornano sul palco dell'Ariston dopo i "fasti" dei Festival di Morandi. La Premiata Forneria Marconi eseguirà, con l'orchestra del Festival e una rappresentativa della banda dell'esercito italiano, una particolare versione del Nabucco per ricordare i 100 anni della Prima Guerra Mondiale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

timoty martin

Ven, 13/02/2015 - 13:12

Conti ieri sera nonha convinto. forse stanco?

angelomaria

Sab, 14/02/2015 - 15:20

NEI SESANTA TENKO SI TOLSE LA VITA ALTRI CERCARO DI SEGUIRLO NEGL'ANNI E NIENTE E'CAMBIATO