La tradizione reale che risolleva il morale della regina Elisabetta

Non è un periodo semplice per la regina Elisabetta, ma c’è un’abitudine diventata una vera tradizione che riesce a ridarle il sorriso anche in mezzo alle tempeste della vita

La tradizione reale che risolleva il morale della regina Elisabetta

La regina Elisabetta sperava che il 2020 fosse un anno più sereno per la royal family, ma i fatti purtroppo non le stanno dando ragione. Il principe Andrea e i suoi guai con la giustizia dopo lo scandalo Epstein continuano a pesare come un macigno sulle spalle dell’anziana, ma per fortuna indistruttibile sovrana. I divorzi di Autumn e Peter Phillips (figlio della principessa Anna) e di David Armstrong-Jones (figlio della principessa Margaret, sorella di Sua Maestà) dalla moglie Serena hanno reso più tesa l’atmosfera di Buckingham Palace.

Non parliamo, poi, della Megxit esplosa come una bomba sui cieli del Regno Unito. Le conseguenze dell’esplosione sono ancora davanti ai nostri occhi e il veto che Sua Maestà ha posto sull’utilizzo del brand Sussex Royal è solo l’ultima notizia in ordine cronologico. La regina Elisabetta ci appare sempre inflessibile, l’espressione del volto indecifrabile. Non sappiamo mai davvero a cosa stia pensando, quali siano le riflessioni sulla sua grande ma irrequieta famiglia. Avrà anche lei, ogni tanto, il desiderio di allontanarli da sé, l’impazienza di rimanere da sola con se stessa, invitandoli ad andare altrove? Chissà.

La sovrana sa farsi rispettare e ogni conversazione con i famigliari (e non solo) inizia e finisce quando è lei a deciderlo. Eppure possiamo immaginare che qualche volta anche la regina Elisabetta possa essersi sentita sopraffatta dagli eventi. Cosa potrebbe fare una donna come lei in casi come questi? Forse concedersi un piccolo regalo, una sorpresa che le cambi l’umore. Vanity Fair racconta che ogni lunedì mattina, appena uscita dalla sua stanza, la sovrana riceverebbe un ramo di fiori colto appositamente per lei da uno dei suoi otto giardinieri. Questo semplice gesto è diventato una vera e propria tradizione a Buckingham Palace. Un’abitudine che scandisce l’esistenza della sovrana a palazzo e basterebbe a farla sorridere, concedendole di dimenticare per una manciata di secondi i problemi di famiglia.

Per la sovrana stringere tra le mani i fiori di Buckingham Palace significherebbe tornare alle radici della sua famiglia, all’essenza della Corona, oltre che ammirare uno spettacolo naturale. Del resto la regina Elisabetta ama molto la natura fin da bambina. Non a caso, durante il Chelsea Garden Show che si è svolto dal 21 al 25 maggio 2019, Kate Middleton ha cercato e ottenuto l’approvazione reale per il giardino che aveva creato. Negli intenti della duchessa di Cambridge il Back To Nature Garden doveva regalare serenità a chi lo avesse visitato, risvegliando la meraviglia che abbiamo in parte perso, presi dalla frenesia quotidiana.

Nel 2019, durante una visita all’Istituto Nazionale di Botanica di Cambridge, la regina dal pollice verde prese in mano una vanga e si mise a piantare un albero, puntualizzando di fronte alla folla di curiosi che era ancora perfettamente in grado di farlo da sola. Secondo il programma dell’incontro Sua Maestà avrebbe solo dovuto osservare un addetto che piantava un albero, ma a quanto pare Lilibet non è una donna che se ne sta in un angolo a guardare.

Certo i giardini di Buckingham Palace richiedono un impegno maggiore e costante, come ci ricorda Vanity Fair. Parliamo di 42 ettari con 350 specie di fiori e 200 di piante. Un vero paradiso a cui la regina tiene moltissimo e che vanta la presenza di un magnifico roseto, un lago, un campo da tennis e una pista di atterraggio per elicotteri. Uno scenario favoloso che pulsa di vita nel cuore della moderna e caotica Londra.

Commenti

Grazie per il tuo commento