Watchmen: la prossima grande serie tv HBO

È uscito il trailer di Watchmen, serie tv firmata da Damon Lindelof, già creatore di Lost. Ecco perché è il prossimo appuntamento da non perdere

Nel 2009 Zack Snyder ha diretto il film Watchmen, basato sulla graphic novel DC Comics di Alan Moore e portatore al cinema di una concezione di supereroe diversa.

Già con Tim Burton e i suoi Batman abbiamo avuto una visione più oscura dei paladini della giustizia ma con Watchmen viene tolta ogni velleità e il fine giustifica ogni mezzo possibile. I supereroi che vediamo non sono quelli noti al pubblico, i protagonisti sono il Comico, Ozymandias, il Dr. Manhattan e Rorschach.

Ora, in piena esplosione del fenomeno cinecomics, arrivato anche tra le serie tv, da alcuni anni in modo sempre più intenso, la saga di Watchmen avrà il suo racconto seriale, presentato con il primo trailer ufficiale. Si tratta di supereroi non convenzionali, e quindi già per questo più interessanti rispetto a quanto visto fino ad ora.

Della serie tv se ne fa carico la HBO, quindi c’è già una garanzia di qualità. Infatti ricordiamo che dalla HBO arrivano le più interessanti storie degli ultimi anni, sotto ogni genere, dal thriller al drammatico, passando per il fantasy. Parliamo ovviamente di True Detective, Il Trono di Spade, Westworld, Big Little Lies e Sharp Objects.

Il terzo punto a favore di Watchmen lo troviamo nel suo ideatore: Damon Lindelof. Trattasi del creatore di Lost e di The Leftovers. La prima è tra le serie tv più seguite di sempre, la seconda è tra i lavori più interessanti degli ultimi anni.

La storia creata da Lindelof non sarà un remake di quanto visto nel film di Zack Snyder, piuttosto, in base a quanto si vede dal trailer, sembra una continuazione. Dopo il piano machiavellico dell’uomo più intelligente del mondo, Ozymandias, negli Stati Uniti si formano due gruppi armati: uno composto da civili che indossano la maschera di Rorschach, uno composto dalla polizia in divisa, con l’aggiunta di maschere gialle, presumibilmente ispirate a Ozymandias. Si tratta di due fazioni contrapposte. Nel trailer non emerge ancora con chiarezza la posizione delle due due parti, tuttavia è chiaro che la situazione è esplosiva.

Dal video salta subito all’occhio Jeremy Irons che interpreterà Ozymandias, personaggio presente anche nei fumetti e nel film di Snyder. Nonostante non si veda nel trailer, è comunque molto probabile che ci sia il Dr. Manhattan. Ad avvalorare questa teoria è stato un post pubblicato dalla HBO con il quale si presentava la serie. Nel breve video appariva una scritta “Nothing ever ends…”, che sono anche le parole del Dr. Manhattan ad Ozymandias alla fine del film e del fumetto. Quindi è lecito pensare che rivedremo il personaggio nella serie, ma al momento non abbiamo informazioni a riguardo.

Ci sono anche nuovi personaggi rispetto ai racconti precedenti: il recente premio Oscar Regina King sarà l’agente di polizia Angela Abraham, la quale però indosserà anche un costume oltre al distintivo. Sempre tra le fila della polizia vedremo il personaggio di Don Johnson, il quale nel trailer mostra subito la sua importanza e la posizione contro il ritorno dei supereroi. Anche l’attore Tim Blake Nelson (La ballata di Buster Scruggs) nel personaggi di Looking Glass è una new entry nella storia di Watchmen. L’attore ha definito il suo personaggio come “un poliziotto nativo dell'Oklahoma con un forte accento rurale e tendenze sociopatiche”.

Come si vede nel trailer rilasciato dalla HBO, Watchmen uscirà in autunno, questo in linea con gli impegni del canale. A maggio infatti finirà Il Trono di Spade, mentre nel 2020 arriverà la terza stagione di Westworld. In Italia, come avviene per gli altri nomi sopra citati, molto probabilmente verrà trasmessa da Sky Atlantic.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.