Whitney Houston omosessuale? Ne parla una sua amica

Whitney Houston e l'amore verso una donna: è quello che emerge dalle rivelazioni di un'amica di lunga data, Robyn Crawford, legata all'artista dal punto di vista sentimentale

Whitney Houston omosessuale? Ne parla una sua amica

A sette anni dalla sua morte, si fanno più che insistenti le voci che vedrebbero Whitney Houston legata sentimentalmente all'amica e assistente Robyn Crawford, suo braccio destro sin dall'età giovanile. È la stessa Robyn a voler aprire una finestra su questo lato privato della cantante, confermando così un forte sentimento che andava oltre la semplice amicizia e la vicinaza lavorativa: un'unione molto intensa nata sin negli anni Ottanta. Prima del successo mondiale, Whitney e Robin avevano condiviso una grande amicizia ma anche un grande amore, interrotto bruscamente dalla cantante su richiesta della casa discografica. Al momento della firma del contratto, Whitney era stata costretta a bloccare la loro storia negando sempre ogni tipo di coinvolgimento, quindi tutte le voci di corridoio che avevano animato i pettegolezzi sulla sua presunta omosessualità.

Ma è la stessa Robyna voler mettere pace attraverso la pubblicazione del libro di memorie "A Song for You: My Life With Whitney Houston", dove parla apertamente del loro amore, ma anche della vicinanza all'icona del Pop sia come assistente che come direttore creativo. Le due si erano conosciute durante l'adolescenza mentre lavoravano insieme in un centro comunitario di East Orange, nel New Jersey. La loro amicizia era cresciuta in modo forte, tanto da non volersi più separare, fino alla nascita di un forte amore, allontanando da loro ogni tipo di etichetta ma vivendo il tutto in modo sincero e naturale.

Le pressioni ricevute dall'ambiente musicale e dalla stessa famiglia alla fine fecero capitolare Whitney, che decise di fermare la storia e le voci di corridoio, ma senza mai separarsi da Robyn, rimasta sempre al suo fianco. La sua figura è stata motivo di scontro con l'ex marito Bobby Brown, da sempre consapevole della bisessualità della moglie e contrario alla relazione extraconiugale con la Crawford. I tanti documentari incentrati sulla vita della cantante hanno sempre parlato di un coinvolgimento romantico con una donna e di una sessualità fluida, una condizione vissuta segretamente dalla Houston. Robyn è certa che se la cantante avesse vissuto la sua natura in modo più spontaneo, senza imposizioni e vincoli familiari o lavorativi e religiosi, il suo cammino sarebbe stato differente e, forse, senza il triste epilogo che ha interrotto drasticamente la sua vita.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti