Lo Sport Classic di Ebel icona degli Anni '70 si riprende la scena

Roberto Fresi

Lo Sport Classic di Ebel è stato uno dei modelli più rappresentativi del boom, negli anni '70, dell'orologio sportivo-elegante, un felice mix in cui l'incisività della geometria (cassa esagonale) e l'aggressività delle cinque viti funzionali secanti la lunetta, si abbinava alla morbida sinuosità dei lati, allo smusso levigato sulla carrure, ad un bracciale con maglie ad onda dalla flessibilità e comfort divenuti leggendari, allo studiato contenimento degli spessori per ottimizzare l'ergonomia al polso. Un'eredità che il Presidente della Maison Flavio Pellegrini ha voluto riportare alla ribalta, in occasione dei 40 anni del lancio di quella linea così significativa per la Maison di La Chaux-de- Fonds: Fino allo scorso anno, tale collezione era chiamata Ebel Classic, ma abbiamo voluto recuperare la sua originaria denominazione in occasione di un anniversario così importante, riprendendone tutte le peculiarità originali, a partire dalle dimensioni e differenziandola nettamente dal Wave, su cui abbiamo eliminato le viti sulla lunetta. La collezione Sport Classic, oggi, in acciaio con lunetta, corona esagonale e tagli lucidi delle maglie ad onda in oro giallo, prevede tre diversi formati: 24 mm (Mini), 29 mm (Signora) e 40 mm (Uomo). Sul quadrante bianco, poi, spicca a contrasto la tradizionalità dei numeri romani dipinti di nero.

Commenti