"Assente da scuola per assistere ad una pagina di storia di Bergamo". La giustificazione diventa virale

Un piccolo tifoso dell'Atalanta con l'aiuto del padre ha scritto una giustificazione da scuola simpatica e approvata anche dal sindaco Gori: "Edoardo sarà assente per assistere ad un evento storico culturale"

L'Atalanta di Gian Piero Gasperini è entrata nella storia per essersi qualificata in Champions League al termine della stagione 2018-2019. I nerazzurri di Bergamo sono arrivati terzi dietro solo a Juventus e Napoli ma davanti a corazzate ben più blasonate come Inter, Milan, Roma e Lazio. La Dea ha iniziato in salita la fase a gironi con due tre sconfitte nelle prime tre giornate.

Nella seconda parte, però, l'Atalanta ha ripreso a marciare, ha ottenuto un pareggio prezioso in casa contro il Manchester City ed ha vinto al Meazza contro la Dinamo Zagabria riuscendo poi ad espugnare l'ostico campo dello Shakhtar Donetsk. L'Atalanta ha dunque coronato un sogno di migliaia di tifosi e si è spinta oltre i suoi limiti ottenendo la qualificazione agli ottavi di finale contro gli spagnoli del Valencia, uno dei migliori avversari da poter trovare per la banda di Gasperini.

La fede è tutto

I tifosi dell'Atalanta attendevano da settimane la sfida di questa sera al Meazza contro il Valencia, con un bambino e suo papà di fede nerazzurra che si candidano di diritto per aver redatto la giustificazione di un'assenza da scuola più originale di sempre. Il bambino in questione ha scritto a penna la motivazione che l'ha portato ad essere assente da scuola per la giornata di mercoledì 19 febbraio.

"Si informa che oggi pomeriggio Edoardo sarà assente per impegni storico-culturali", inizia così la giustificazione per esentare il figlio dalla frequenza scolastica pomeridiana. "Assisterà col papà ad una pagina storica di storia di Bergamo. Forza Atalanta!", con tanto di firma del genitore.

L'approvazione dall'alto

Se le maestre e il preside della scuola avranno abbozzato un sorriso, c'è chi ha fatto di più decidendo di postare sui social tale "capolavoro": il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, infatti, ha condiviso questa giustificazione diventata subito virale con la seguente didascalia: "Ci siamo, goAtalantago"!.

I ragazzi di Gasperini sognano l'impresa contro i più esperti spagnoli che sono arrivati a Milano con diverse defezioni e con assenze pesanti. I nerazzurri, però, non vogliono smettere di sognare e staccare il pass per i quarti di finale di Champions League sarebbe qualcosa di davvero leggendario per il club di Percassi che ora non vuole più accontentarsi e vuole diventare l'outsider della competizione.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 20/02/2020 - 11:44

quello che si vede oggi negli stadi italiani è cultura?... avete una strana cultura!