Atalanta, il colpo Boga per sognare lo scudetto

Gasperini frena: "Mai stati primi". Ma a Bergamo, anche se nessuno lo dice, si pensa al titolo

Atalanta, il colpo Boga per sognare lo scudetto

L'appetito vien mangiando e a Bergamo sono ancora parecchio affamati. Ecco perché la famiglia Percassi è già al lavoro per regalare sotto l'albero a Gian Piero Gasperini un altro talento. Così da rendere la Dea ancora più forte e famelica. Un innesto prezioso per riconfermarsi per il quarto anno di fila in Champions League e provare a sognare quella parola che dalle parti di Zingonia, scaramanticamente, nessuno osa pronunciare ad alta voce. D'altronde i successi sui campi di Juventus e Napoli autorizzano i bergamaschi ad iscriversi alla lotta scudetto.

E per questo l'Atalanta vuole inserire in organico un esterno offensivo di piede destro, in grado di essere il contraltare sulla fascia opposta dei mancini Ilicic e Malinovskyi. Identikit che risponde alla perfezione a quello del francese Jeremie Boga. Trattativa in stato avanzato con il numero 7 del Sassuolo per un contratto fino al 2026, mentre resta ancora da trovare l'intesa con la società neroverde. Il contratto in scadenza nel 2023 e la voglia del calciatore scuola Chelsea di cambiare aria possono dare un forte impulso alla trattativa. A far spazio nell'organico atalantino a Boga sarebbe Aleksey Miranchuk. Il russo non ha mai convinto del tutto in questi mesi e non è riuscito a ritagliarsi uno spazio significativo, tanto da giocare solo 2 volte titolare racimolando appena 228 minuti sul rettangolo verde. Ecco perché l'addio è la soluzione ideale per tutti: Genoa, Torino e Verona hanno già chiesto informazioni, mentre in patria lo Zenit sarebbe pronto all'assalto. Insomma, toccherà a Mira decidere dove accasarsi, anche se all'ex Lokomotiv non dispiacerebbe restare in Serie A.

Ci sarà tempo per trovare l'incastro giusto nelle prossime settimane. Intanto la truppa di Gasp vuole continuare a vincere. Tre punti che saranno obbligatori mercoledì sera al Gewiss Stadium contro il Villarreal per staccare il pass valido per gli Ottavi di finale di Champions League. Riuscirci per il terzo anno di fila sarebbe l'ennesima impresa di un club diventato a pieno titolo, sul campo, una big del nostro calcio, nonché una delle realtà più belle del calcio europeo. Con un Boga in più nel motore il tabù del «non siamo mai stati primi in Serie A» griffato Gasperini potrebbe essere sfatato. A Bergamo non vogliono smettere di sognare...

Commenti