Il bacio, la palla, poi il disastro: il gesto di Lukaku che nessuno ha notato

Lautaro Martinez ha fallito un calcio di rigore gentilmente concessogli da Lukaku, sul risultato di 1-0, con l'Inter che poi perso 1-2 contro il Bologna. Non è il primo penalty fallito dall'argentino in nerazzurro

Il bacio, la palla, poi il disastro: il gesto di Lukaku che nessuno ha notato

L'Inter ieri pomeriggio ha cestinato la grande possibilità di portarsi ad un solo punto dal secondo posto occupa dalla Lazio di Simone Inzaghi. I nerazzurri si sono fatti rimontare dal Bologna del grande ex Sinisa Mihajlovic e si trovano ora a meno quattro dalla seconda piazza e con un solo punto da amministrare nei confronti dell'Atalanta che ora è con il fiato sul collo dei ragazzi di Antonio Conte che avranno otto giornate per blindare.

Lautaro stenta

Se Romelu Lukaku sta continuando ad incantare e soprattutto a segnare il suo gemello del gol sta stentando a ingranare e a trovare la via del gol. L'argentino ha infatti segnato una rete contro la Sampdoria ma nelle altre partite ha faticato non risultando utile alla causa nerazzurra. Contro il Bologna in realtà l'argentino ha disputato una buona gara fino al calcio di rigore sbagliato ma da quel momento in poi ha staccato la spina un po' come quasi tutta l'Inter che si è fatta poi incredibilmente rimontare dal Bologna. Non è la prima volta, tra l'altro, che l'argentino sbaglia un calcio di rigore: ne aveva già fallito uno a ottobre in Champions contro il Borussia Dortmund. Il 7 luglio scadrà la sua clausola rescissoria e forse tornerà il sereno dato che in queste settimane il ragazzo è stato spesso disturbato dalle voci di mercato inerenti all'interesse dei catalani.

Il gesto di Romelu

In pochi ci avranno fatto caso ma Romelu Lukaku si è dimostrato ancora una volta "altruista", forse anche troppo, lasciando il penalty a Lautaro Martinez desideroso di trovare la rete personale che avrebbe di fatto chiuso o quasi la partita in favore dei nerazzurri. Il belga ha "regalato" di fatto il pallone al collega argentino, gli ha dato un bacio in testa e si è poi allontanato dal punto di battuta.

L'ex attaccante del Racing prima di calciare ha dato lui stesso un bacio al pallone che è poi risultato maledetto dato che l'ottimo portiere dei felsinei Skorupski è riuscito ad intercettarne la traiettoria, a dire il vero previdibile, con l'argentino che ha calciato in bocca all'ex numero uno della Roma e con Roberto Gagliardini che sulla ribattuta non è riuscito a ribadire in rete (il centrocampista già criticato contro il Sassuolo per l'errore a porta vuota risulterà decisivo anche in occasione del gol dell'1-1 siglato da Juwara con un svirgolone che ha di fatto regalato la sfera all'attaccante del Bologna).

Antonio Conte si è arrabbiato molto con i suoi calciatori al termine del match perso contro il Bologna e ha tenuto a rapporto la squadra insieme a Beppe Marotta negli spogliatoi del Meazza. Davanti ai microfoni di Dazn, inoltre, il tecnico salentino ha espresso tutta la sua amarezza trovando anche il tempo di analizzare il gesto di Lukaku che ha ceduto il pallone e il penalty al collega argentino: "Sono situazioni che devono rimanere all'interno dello spogliatoio", il commento sibillino dell'ex di Chelsea e Juventus. Chissà se la prossima volta Lukaku donerà ancora il pallone a un suo compagno dopo averlo fatto con Esposito, con risultati positivi, e con Lautaro Martinez, con risultati negativi per lui e soprattutto per l'Inter. Molto probabilmente il belga si terrà stretto il pallone e andrà lui dagli undici metri.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti