Balotelli-Lazio: si può ma ad una sola condizione

Il classe 90 ha messo insieme 23 presenze con la maglia del Milan ed ha realizzato la miseria di tre reti. Supermario ha il contratto in scadenza, con il Liverpool, il 30 giugno del 2018 e piace alla Lazio di Lotito

Balotelli-Lazio: si può ma ad una sola condizione

Mario Balotelli è stato autore di una stagione fallimentare con la maglia del Milan. L'attaccante, classe 90, ha realizzato solo tre gol: uno in campionato contro l'Udinese e due in Coppa Italia contro l'Alessandria. Supermario era arrivato a Milano per rilanciarsi dopo la brutta stagione, 2014-2015, passata a Liverpool dove non è mai riuscito ad ambientarsi segnando la miseria di 4 reti in 28 presenze complessive. Balotelli, negli ultimi due anni, ha dunque segnato solo 7 gol, è uscito dal giro della Nazionale e soprattutto il Milan ha deciso di rispedirlo al mittente.

Balotelli ha un contratto con il Liverpool fino al 30 giugno del 2018, ed i Reds hanno investito, nell'estate del 2014, la bellezza di 20 milioni di euro per strapparlo al Milan. Ora, il suo valore di mercato si è più che dimezzato e Supermario è alla ricerca di una squadra che gli dia l'ennesima chance nella sua tribolata carriera. Questa opportunità potrebbe dargliela la Lazio che è molto vicina all'ingaggio di Cesare Prandelli, quasi un secondo padre per Balotelli. Lo stesso ex ct della Nazionale, a margine del 10° Memorial Tonino Cossetti, ha così parlato in riferimento all'ex attaccante di Inter e Manchester City: "Balotelli non è difficile da gestire. Non è né cattivo, né ingestibile. Io lo sosterrò sempre perchè il suo potenziale è davvero notevole".

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, il suo bravo agente Mino Raiola si è recato a Roma per avere un primo approccio con la dirigenza laziale. Per il momento la trattativa Lazio-Balotelli è solo un'ipotesi dato che il Liverpool dovrà essere interpellato e bisognerà capire come imbastire nel caso la trattativa. Supermario, però, si vestirà di biancoceleste solo se Cesare Prandelli diventerà ufficialmente il nuovo allenatore della Lazio. Altrimenti Raiola dovrà trovare una nuova sistemazione al suo talento che all'età di 25 anni non è ancora riuscito a trovare la sua dimensione.

Commenti