Big Rom rischia la faccia più dei soldi che si è tagliato

Ed ora tutti felici e contenti. Ciascuno a modo suo. Gli interisti che volevano rivedere Big Rom perché potranno goderselo

Big Rom rischia la faccia più dei soldi che si è tagliato

Ed ora tutti felici e contenti. Ciascuno a modo suo. Gli interisti che volevano rivedere Big Rom perché potranno goderselo. E quelli che, invece, non lo volevano e non erano pochi perché, almeno, avranno un capro espiatorio nel caso le cose non andassero per il verso giusto. Son queste le meraviglie del mondo nerazzurro. Ma, bisogna ammettere, Lukaku è un tipo perlomeno coraggioso. Poi ci sarà da rivedere e rivalutare la vena da goleador. Coraggioso perché torna in un mondo che aveva lasciato non proprio come un gentleman. Piuttosto come un traditore a caccia di un bottino da ingaggio. E, guarda come la storia si prende rivincite, proprio su quel bottino, il belga ha costruito il suo ritorno. Mi taglio lo stipendio, ha fatto sapere ai dirigenti di Chelsea ed Inter. E questi si sono ingolositi. Così, ad occhio e se il giocatore non ha raccontato storie, si vai sui 12 milioni di taglio che valgono tre anni di contratto ancora in essere. L'Inter che lo avrà solo per questa stagione (mica vorrà sborsare 60 milioni nella prossima?) risparmierà poco più di 3 milioni solo sul prezzo dello stipendio. Poi ci sono gli aggiustamenti fiscali riconosciuti. Bene, contenti tutti e auguri al gigantone che ha messo la fiche sul suo numero e vai: gira vorticosa la pallina. Sulla stessa roulette ha puntato anche l'Inter, intendiamoci. Mettiamo che tutto vada per il meglio: allora saranno lodi e onori. Ma se invece qualcosa girasse male? Lukaku, torna dopo aver abbandonato una squadra che si preparava alla nuova stagione, ed è ritornato perché in Inghilterra gli hanno dato il benservito. Mettiamo che non ci prenda con i gol ma soprattutto non riesca a far la differenza per aiutarla a vincere: oltre ai soldi, ci rimetterà anche la faccia. Non dimentichiamo che Big Rom ha dichiarato il suo amore (come fece al Chelsea) ma stavolta per necessità prima ancora che per virtù: all'orizzonte non c'erano altri acquirenti. Direte: maldicenze. Bene, auguri. Stavolta Lukaku deve far gol: perdere qualche milione, per uno come lui, è sostenibile: non morirà di fame. Invece la faccia persa non te la restituisce più nessuno.

Commenti