Boca, sondaggio per Icardi. Ma la Roma spera

I brasiliani sondano il terreno per l'attaccante dell'Inter, che però apre le porte al possibile trasferimento in giallorosso

Boca, sondaggio per Icardi. Ma la Roma spera

Il mercato degli attaccanti sta per entrare nel vivo, accompagnando così un'estate dalle temperature davvero alte. La Juventus ha in pugno Romelu Lukaku, con il Manchester United che in cambio avrà Dybala. Si chiudono così le possibilità di approdo in terra piemontese per Mauro Icardi: l'argentino è ancora separato in casa con l'Inter, che aspetta club che si facciano avanti concretamente per trattare.

Boca e Roma su Icardi

Un sondaggio esplorativo è stato effettuato dal Boca Juniors; il tentativo è stato confermato dallo stesso presidente Daniel Angelici: "Ho saputo che Burdisso (direttore sportivo del Boca, ndr) ha parlato con Zanetti per conoscere la situazione. Vale la pena chiedere, non ci perdiamo nulla".

Ma a piombare pesantemente sull'attaccante nerazzurro è stata la Roma, che nelle ultime ore ha contattato il club meneghino per cercare di mettere in piedi una trattativa che vedrebbe uno scambio tra i due numero 9: la maglia del Biscione potrebbe dunque essere indossata da Edin Dzeko, ma non mancano gli ostacoli nel negoziato. Uno dei principali scogli da superare è quello relativo al conguaglio che i giallorossi dovranno versare all'Inter; altro problema è l'ingaggio percepito da Icardi, che però ha dato disponibilità al trasferimento nella Capitale.

I tasselli sono sistemati ognuno nel proprio posto: Dzeko vuole andare via, Mauro

è stato messo sul mercato, Lukaku è saltato (a meno di clamorosi dietrofont). Ora bisogna solamente far quadrare i numeri entro la fine del calciomercato; dopodiché si potrà procedere alla girandola di attaccanti.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica