Briatore: "Questa Rossa vale la Mercedes". Alesi: "Grande professionalità, io ci spero"

I tifosi sognano e gli esperti confermano: la Ferrari può lottare per il titolo

Briatore: "Questa Rossa vale la Mercedes". Alesi: "Grande professionalità, io ci spero"

La Ferrari che torna a vincere torna a far sognare i tifosi della Rossa. Due vittorie in due gare firmate da Sebastian Vettel sono un avvio da favola e anche se il cammino è ancora lungo e la Mercedes di certo non ci sta a recitare un ruolo da sparring partner, le premesse per una grande stagione ci sono davvero tutte. Un pilota, due, fatti salvi i guai di Raikkonen, di alto livello e una macchina finalmente competitiva al massimo. Tifosi in estasi e osservatori scatenati in un fiume di elogi a cui non manca però anche qualche punzecchiatura.

«Quest'anno la Ferrari è più solida dell'anno scorso, direi che è sullo stesso piano della Mercedes e finalmente torneremo a vedere un bel campionato, con due team che hanno il 50% a testa di possibilità di vincere le gare», ha detto l'ex manager della Formula 1 Flavio Briatore intervenendo a La Politica nel Pallone su Gr Parlamento. «Il GP d'Australia è atipico, quello del Bahrain è più indicativo e la Ferrari ha fatto una grandissima gara, hanno cambiato strategia nel momento giusto, hanno fatto un super lavoro e Vettel ha guidato in maniera incredibile per tenere le gomme così fino alla fine. Quando vinci non c'è solo uno bravo ma tutti». Ma Briatore, uno che di gare se ne intende non vede tutto rose e fiori anche se l'avvio di stagione è di quelli da sogno. «Siamo alla seconda gara e se Hamilton fosse stato al posto di Bottas sarebbe stato diverso. La Ferrari è comunque molto competitiva, se la giocherà, dipenderà anche dagli sviluppi aerodinamici: a Maranello dovranno fare un po' meglio della Mercedes nei prossimi step». La Rossa di Maranello non vinceva i primi due Gp dal 2004 ma Briatore punge: «Sarebbe poi importante vincerne due di fila a fine campionato», ha detto augurandosi di vedere Alonso in Ferrari o Mercedes per giocarsi qualcosa di importante.

Esaltato dalla partenza di Vettel e della Ferrari è Jean Alesi, ex pilota e tifoso della Rossa. «Abbiamo grandi speranze quest'anno per la Ferrari. Ero lì e ho visto tanta professionalità. Prima quando si vinceva una gara c'era grande euforia, ieri dopo la seconda vittoria ho notato molta concentrazione: quest'anno la Ferrari vuole vincere il campionato che sarà lunghissimo». L'ex pilota intervenuto a RMC Sport ha commentato anche il clima che si respira nell'ambiente Ferrari. «Lo spirito che c'è a Maranello, è unico. Lo posso confermare, dato che ho corso per cinque anni con il Cavallino. Quando si entra in Ferrari si entra in una realtà storica, c'è grande rispetto per tutti e alla fine porta i suoi frutti». Ultima battuta per Vettel: «A chi lo paragono? È un tedesco che ha delle uscite brasiliane. Lavora tantissimo, non litiga col suo compagno di squadra». Ancora è presto ma le premesse per tornare a sognare in casa Ferrari ci sono davvero tutte.

Commenti