Cartellini gialli e rossi per gli allenatori: via alla sperimentazione

Grande novità nel calcio inglese. Dalla prossima stagione gli allenatori potranno vedersi sventolare in faccia i cartellini gialli e rossi, oltre che squalificati dopo quattro ammonizioni. Premier League esclusa tuttavia dalla sperimentazione

Il calcio sta cambiando sotto i nostri occhi. Dopo l'introduzione del Var e del quarto cambio nei tempi supplementari - almeno ai Mondiali di Russia - ecco che il calcio inglese si prepara a dare il via ad un'altra rivoluzione. Dall'anno prossimo gli allenatori potranno essere ammoniti ed espulsi proprio come i giocatori, oltre che squalificati dopo avere raccolto quattro cartellini gialli. Sanzioni che entreranno in vigore in tutti i tornei professionistici della FA (Football Association) salvo la Premier League: quindi Championship, League One, League Two, FA e Carabao Cup.

Ad aprile, il vicesegretario general della Fifa, Zvonimir Boban, aveva annunciato questa svolta. Ma l'ufficialità è arrivata soltanto nelle ultime ore grazie a una comunicazione ad hoc della Federcalcio inglese. Dall'anno prossimo gli allenatori più sanguigni dovranno darsi una calmata. Altrimenti rischieranno di incorrere nelle nuove sanzioni previste dalla Football Association, cioè cartellini gialli, rossi e squalifiche dopo la quarta ammonizione. Queste nuove misure, fortemente volute dalla FA, contribuiranno a placare i bollenti spiriti dei manager inglesi che, fino a ieri, potevano al massimo essere spediti in tribuna.

Ma Sarri, Mourinho e i loro colleghi di Premier League potranno continuare ad alzarsi dalla panchina sbracciandosi contro l'arbitro e i suoi collaboratori (ovviamente senza esagerare). Infatti, il massimo campionato inglese sarà esonerato da queste nuove misure, applicate alle categorie professionistiche subito inferiori (oltre a FA Cup e Coppa di Lega). Significa che i manager di Serie A non saranno a rischio ammonizione, espulsione e qualifica solo negli incontri di campionato. Il cartellino giallo scatterà in caso di scatti di nervi e moti di rabbia, come un applauso ironico all'arbitro e un calcio a una bottiglietta d'acqua. Mentre il referee sventolerà il rosso per le reazioni più gravi, dall'impedimento a un giocatore avversario di rimettere in gioco il pallone a tutte quelle azioni che si possono configurare come contatti fisici violenti. Infine, oltre alla squalifica dopo quattro gialli, l'allenatore sarà responsabile dei comportamenti tenuti da ogni singolo membro del suo staff.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.