Champions League, Milano si divide: l'Inter risorge e il Diavolo sprofonda

L'Inter batte 3-1 lo Sheriff Tiraspol e si rilancia in Champions League. Il Milan cade per 1-0 in casa del Porto e complica così i piani di qualificazione agli ottavi di finale

Champions League, Milano si divide: l'Inter risorge e il Diavolo sprofonda

L'Inter di Simone Inzaghi riparte dopo la sconfitta in campionato contro la Lazio e batte per 3-1 il sorprendente Sheriff Tiraspol che resta ancora in vetta alla classifica del girone a quota 6 punti come il Real Madrid ma con il vantaggio dello scontro diretto. Le reti di Dzeko (autore di una grande partita), Vidal e de Vrij hanno regalato i primi tre punti in Champions League alla squadra nerazzurra che aveva raccolto un solo punto in due giornate nonostante due buone prestazioni contro Real e Shakhtar.

4 punti in tre giornate, è questo il bottino dell'Inter che tira un po' il fiato in vista del ritorno in Moldavia dove dovrà cercare un'altra vittoria per superare in classifica proprio lo Sheriff e magari sperando che il Real bissi il successo contro lo Shakhtar di Roberto De Zerbi (sconfitto per 0-5 questa sera) estromettendolo di fatto dalla corsa alla qualificazione agli ottavi di finale di Champions. In una San Siro con oltre 43.000 spettatori l'Inter ha giocato una buona partita, seria e contro un avversario più debole ma solo sulla carta dato che ha provato a giocarsela in maniera spavalda e a viso aperto dal primo all'ultimo minuto. Ora la testa al campionato dove domenica al Meazza arriverà la Juventus di Allegri.

Nell'altro match di serata in cui c'era impegnata un'altra italiana, invece, non è andata meglio con il Milan di Stefano Pioli sconfitto per 1-0 dal Porto di Sergio Conceincao al termine di un match difficile per il Diavolo. I rossoneri, infatti, hanno incassato il gol al 64' da Diaz ma hanno giocato la peggiore partita in questa edizione della Champions League. Dopo quella coraggiosa contro il Liverpool, ad Anfield, e quella ottima a San Siro contro l'Atletico Madrid, rovinata dall'arbitro Cakir, il Milan non è riuscito a ripetersi faticando molto al Do Dragao.

Nell'altra partita del girone pirotecnico 2-3 tra Atletico Madrid e Liverpool con gli inglesi che vincono una partita fondamentale e si portano a quota 9 punti. I lusitani salgono a quota 4 punti e agganciano gli spagnoli, ultimi con 0 punti i rossoneri che vedono così lontana la possibilità di staccare il pass per gli ottavi: bisognerà cambiare marcia nelle ultime tre partite per avere una speranza di chiudere al secondo o almeno al terzo posto.

Inter-Sheriff Tiraspol 3-1

Il tabellino

Inter: Handanovic; Skriniar, de Vrij, Dimarco (53' Bastoni); Dumfries, Barella, Brozovic (85' Sensi), A.Vidal (75' Gagliardini), Perisic (85' Kolarov); Lautaro Martinez, Dzeko (7'5 Sanchez)

Sheriff Tiraspol: Celeadnic; Costanza, Arboleda, Dulanto, Cristiano da Silva; Addo, Thill; A.Traoré, Kolovos, Castañeda; Bruno Souza

Reti: 34' Dzeko (I), 52' Thill (S), 58' Vidal (I), 67' de Vrij (I)

Porto-Milan 1-0

Il tabellino

Porto: Diogo Costa; Joao Mario, Pepe, Mbemba, Wendell; Otavio, Uribe, Sergio Oliveira, Diaz; Evanilson, Taremi.

Milan: Tatarusanu; Calabria, Kjaer, Tomori (57' Romagnoli), Ballo-Touré (57' Kalulu); Bennacer, Tonali (67' Bakayoko); Saelemaekers, Krunic (82' Maldini), Leao; Giroud (57' Ibrahimovic)

Reti: 64' Diaz (P)

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti