Respinto il ricorso dell'Inter: la partita col Bologna si rigioca

Bologna-Inter, non disputata lo scorso 6 gennaio, si dovrà giocare. Lo ha deciso il Collegio di Garanzia del Coni. La sfida del Dall'Ara si recupererà come da calendario il 27 aprile

Respinto il ricorso dell'Inter: la partita col Bologna si rigioca

Bologna-Inter e le altre partite non disputate nei mesi scorsi causa Covid-19 andranno disputate. Il Collegio di Garanzia del Coni ha respinto i ricorsi presentati contro mancata disputa del match tra la squadra di Sinisa Mihajlovic e quella di Simone Inzaghi ma anche quella della partita Atalanta-Torino e contro il risultato di Udinese-Atalanta. Nerazzurri di Milano e di Bergamo chiedevano di vincere le rispettive partite a tavolino non disputate per i casi da coronavirus. l'Udinese invece la ripetizione della partita giocata e persa 6-2.

L'asterisco rimane

Con buona pace dell'Inter, dunque, si giocherà mentre Napoli, Milan e Juventus saranno spettatrici del match che si giocherà al Dall'Ara mercoledì 27 aprile. Com'era prevedibile anche il Collegio di Garanzia del Coni ha rigettato il ricorso presentato dalla società nerazzurra che sarà costretta ad un vero e proprio tour de force già a partire da questo venerdì 15 aprile fino al 27: 4 partite in 12 giorni, ovvero un match ogni tre giorni, è questo il cammino per la squadra di Simone Inzaghi che è tornata in piena lotta scudetto e potenzialmente prima della classe se vincerà il recupero contro i felsinei.

Bisognerà dunque attendere ancora due giorante per capire la reale classifica dell'Inter che potrebbe essere potenzialmente a meno due dal Milan in caso di sconfitta, a meno uno in caso di pareggio o a più uno in caso di vittoria. Il neo presidente della Lega Calcio Lorenzo Casini nei giorni scorsi si era espresso così una volta fissate le date del recupero: "Abbiamo programmato nelle prime date utili i recuperi delle cinque partite rinviate tra fine dicembre e inizio gennaio a causa della pandemia. Ringrazio tutti i componenti del Consiglio di Lega per il lavoro svolto, che ora consente a tifosi e Società di avere il quadro chiaro degli impegni sportivi fino al termine del campionato. In futuro sarà bene non attendere mesi per stabilire le date delle gare non disputate. Per questo ho scritto oggi ai Presidenti Giovanni Malagò e Gabriele Gravina per trovare insieme una soluzione che possa ridurre sensibilmente i tempi delle eventuali controversie in caso di gare rinviate, anche con procedure speciali simili a quanto già avviene con il Tas durante i giochi olimpici".

Commenti